Trascinato dall’acqua per 800 metri: morto per annegamento

5884
- Pubblicità a pagamento -

Rosolini piange una vittima del maltempo. Poco fa avevamo dato notizia del ritrovamento del corpo privo di vita di Giuseppe Cappello, agente penitenziario di 52 anni, trascinato dalla furia dell’acqua in Contrada Stafenna, lungo la SS 115 in direzione Rosolini – Noto durante il nubifragio di ieri sera, mentre si recava a lavoro a bordo della sua Dacia Sandero. L’uomo, sceso dall’autovettura per trarsi in salvo, è stato travolto e scaraventato dall’impeto dell’acqua diversi metri più avanti.

Pubblicità a Pagamento

Solo pochi minuti fa è stato recuperato il corpo e sembra siano state accertate e verificate le cause del decesso: secondo le prime ricostruzioni Cappello è stato ritrovato abbracciato a un tronco a circa 800 metri di distanza dalla sua automobile. Si pensa sia morto per annegamento.

L’uomo lascia la moglie e due figli. Tutta la città è nello sconforto per l’incredibile tragedia.

Ci uniamo al dolore della famiglia e rinnoviamo le più sentite condoglianze.

- Pubblicità a pagamento -