- Pubblicità -

Turismo scolastico per iniziare a promuovere il Parco archeologico della Forza.

- Pubblicità -

Con questo auspicio si conclude il progetto “Piccoli esploratori” svolto durante l’anno scolastico dagli alunni della 5C del plesso Sant’Antonio.

Il percorso, iniziato con la lettura di una favola “Brezza del mattino” scritto dalla Professoressa Milceri Giuseppina, ha guidato, nella prima fase, gli alunni alla lettura del territorio sotto gli aspetti storico, naturalistico, geologico, culturale e visivo.

Durante l’anno scolastico, sotto la guida dell’insegnante di italiano Letizia Gregni, hanno poi avuto modo di approfondire alcuni aspetti legati alla flora, alla fauna, al paesaggio della cava attraverso delle ricerche mirate. Queste ricerche, sostanziate da testi e immagini reperiti in rete, sono poi confluite in powerpoint editati dagli stessi alunni attraverso la suddivisione della classe in gruppi di lavorocoordinati dal docente di tecnologia Lino Quartarone. Il momento finale è stato caratterizzato da un’escursione al Parco archeologico della Forza, sotto la magistrale guida della professoressa Giuseppina Milceri, insieme agli altri docenti del modulo Cinzia Monaco e Giannina Zocco.

Questo progetto, reso possibile anche grazie alla partnership in rete con la Soprintendenza ai BB.CC.AA. Polo Regionale di Ragusaper i siti culturali ed i parchi archeologici di Kamarina e Cava d’Ispica, sotto la direzione della Dott.ssa Carmela Bonanno, dimostra come sia possibile promuovere la conoscenza e la fruizione dei beni culturali e paesaggistici a partire dalle scuole, luoghi di formazione dell’uomo e del cittadino, auspicando che a continuare possa essere anche una rete territoriale di soggetti pubblici e privati.

Il docente referente del progetto/rete – Lino Quartarone

- Pubblicità -