Turismo, tutti pazzi per le provincie di Siracusa e Ragusa [di Antonio Spadaro]

Turismo, tutti pazzi per le provincie di Siracusa e Ragusa [di Antonio Spadaro]

[adrotate banner= “10”]

Il sud est della Sicilia è sempre più attratto da Vip e turisti provenienti da ogni parte del mondo. Solo in queste ore abbiamo visto per le nostre strade Alessia Marcuzzi, Bobo Vieri, Licia Colò, Rosario Fiorello, Armani, Andrea Barzagli, Fabio Fazio, Nicola Porro, Walter Nudo, Mario Biondi, Nanni Moretti, Giucas Casella e davvero tanti altri. Sembrano tutti impazziti per la Sicilia orientale.

[adrotate banner= “20”]

Ed ora anche i cinesi, i russi e i visitatori dei paesi arabi, trovano notevole interesse a visitare le bellezze delle province di Siracusa e Ragusa. E proprio su questi ultimi vacanzieri sembra stiano cominciando a puntare alcuni imprenditori, forti del fatto che si tratta di turisti con il portafogli pieno. Comprano e spendono magicamente incantati dalla cucina, dai tessuti, dai manufatti artigianali. Alcuni di loro si sono già insediati nelle campagne dell’agro netino comprando antichi casolari che hanno riqualificato grazie a tanti bravi artigiani di Rosolini.

[adrotate banner= “25”]

A Monreale sta per nascere un nuovo resort, cinque stelle, per attrarre questi turisti di élite. Si tratta di un investimento di circa 10 milioni di euro in una struttura di 22 mila metri quadri, con 110 camere, circondate da oltre 200 alberi di ulivo e di palme. Ma per restare nel nostro territorio, occorre fare menzione al Candiano Palace a Portopalo, una struttura accogliente ed elegante che offre servizi di alloggio con suite e suite superior e piscina. Ed ancora a Pozzallo, con la recente apertura dell’Hotel du Charme 1921 della famiglia Modica. Ma non basterebbero le pagine di un quaderno per elencare le tantissime strutture turistiche che operano nel sud est siciliano, di cui sono asse portante anche le residenze estive lungo i litorali concesse in locazione.

Insomma, è un fiorire di iniziative legate all’offerta turistica che si esprime attraverso campi di padel, da tennis, camping, bar, ristoranti, cantine, villaggi, eventi culturali, mostre, festival, noleggi di veicoli ed imbarcazioni, servizi transfert, guide.

[adrotate banner= “31”]

Ecco perché non si esagera nel dire che nel nostro territorio tantissimo ruota e tanto di più può ruotare attorno al turismo, compresi i posti di lavoro e la fiorente agricoltura. Ovviamente pandemia permettendo.

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )