Tutto pronto per il 2° Memorial “Giannì”. Parte del ricavato alla E. De Cillis

274
- Pubblicità a pagamento -

Ringrazio di cuore il Sindaco Giuseppe Incatasciato per aver rilasciato l’autorizzazione per lo svolgimento dell’evento” – ha dichiarato Salvatore Giannì- riconoscendone il valore e l’importanza che ha per la mia famiglia e per tutti i rosolinesi”.

Dopo l’autorizzazione dell’ amministrazione comunale è tutto pronto per il 2° Memorial Luigi Giannì che torna in scena – il 13 e 14 ottobre negli spazi del Parco Giovanni Paolo II – grazie al successo dello scorso anno e alla perseveranza di Salvatore Giannì, il “piccolo grande uomo” che 31 anni fa – a soli 10 anni – tentò di tutto per salvare la vita all’ inseparabile fratello Luigi. Un Memorial che ripercorre quell’ assurda e ancora oggi incomprensibile tragedia del 9 novembre del 1987 che ha scosso l’intera comunità rosolinese e limitrofa e che dopo 30 anni si trasforma in un ricordo buio, una pagina della storia di Rosolini che non può essere dimenticata. Un paese, il nostro, in cui la microcriminalità e la mafia hanno distrutto innumerevoli famiglie negli anni in cui- tra il 1980 e il 1994- il sangue degli innocenti ha scosso gli animi e le coscienze di tutti, spettatori di violenze ingiustificate e paradossali. Il “piccolo” Luigi oggi sarebbe un uomo di 43 anni e come Salvatore potrebbe ancora raccontare lo scempio compiutosi a causa di un banalissimo diverbio tra adulti. Il ricordo fa ancora tremare Salvatore che quel giorno rimase illeso perché nascostosi sotto il sedile dell’auto mentre innumerevoli colpi di pistola colpivano il padre Giovanni e il fratellino Luigi.

Ricordo come fosse ieri quegli attimi drammatici che hanno segnato la mia vita per sempre– dichiara oggi Salvatore che ha dedicato al fratello la sua attività, “Fruttolandia di Quel Paese”. Un omaggio che non è bastato e a cui si aggiunge il meraviglioso e sentito Memorial che si è promesso di organizzare ogni anno al meglio per non dimenticare questa immane tragedia. Quando sono i ricordi e le emozioni a parlare nasce un’impeccabile organizzazione e un cartellone ricco di eventi che quest’anno condiscono ancora di più una manifestazione già altamente sentita e condivisa dai rosolinesi.

Il programma dell’evento e gli ospiti

Alla manifestazione sarà presente una cospicua rappresentanza istituzionale, eretta a simbolo di una lotta alla criminalità che non deve cessare. Saranno presenti: il Procuratore Capo, il Procuratore Aggiunto e i Sostituti Procuratori del Tribunale di Siracusa, la Polizia Municipale, il Comandante Provinciale Carabinieri di Siracusa e il Comandante dei Carabinieri di Rosolini; e ancora la Polizia di Stato del Commissariato di Pachino, il Prefetto Siracusa Dott. Giuseppe Castaldo e tutti gli Istituti Scolastici rosolinesi.

Nella giornata del 13 ottobre, alle ore 10,30 un corteo di alunni partirà dalla Scuola “E. De Cillis” in via M. Rapisardi per raggiungere il Verde a Valle in cui, fino alle ore 13.00 e dalle 18.00 alle ore 24.00, attività variegate intratterranno il pubblico con un’animazione a cura della “Dario Tiralongo Animazione”. Sempre i bambini saranno protagonisti di un divertente giro a cavallo offerto dalla Scuderia Runza Eventi Equestri Sicilia. Nelle due giornate, a partire dalle 16, si svolgerà inoltre un torneo di calcio riservato ai bambini di 9 anni organizzato da Salvatore Caschetto presso il Campo San Francesco.

Nella serata del 14 ottobre, dalle ore 21.00, al Parco Giovanni Paolo II, la band musicale “I migliori Anni” allieterà il pubblico con un concerto di cantautorato italiano e sarà prevista la premiazione del torneo di calcio svoltosi nelle due giornate. Ad arricchire l’evento la professionalità della presentatrice Elisa Lisitano che per il secondo anno ha rinnovato la sua disponibilità alla partecipazione e la scuola di ballo Dancing Stars di Daniele Longano.

Gli sponsor e il sorteggio

L’iniziativa, che non ha scopo di lucro, prevede un sorteggio di beneficenza il cui ricavato sarà devoluto all’ Associazione “Promuovere Onlus” di Siracusa e all’ Istituto Comprensivo “E. De Cillisper realizzare un’opera per gli alunni. Salvatore Giannì nel ringraziare anticipatamente tutti coloro che parteciperanno ricorda che i biglietti per il sorteggio resteranno in vendita fino alla serata conclusiva dell’evento, domenica 14 ottobre.

“Ringrazio i numerosi sponsor che hanno contribuito, le attività commerciali che hanno inserito premi per il sorteggio, le scuole che partecipano alla diffusione dei biglietti e a chi ne sta già acquistando in grande quantità” – ha dichiarato Giannì e ha continuato- “I premi quest’anno sono circa 140 e sono frutto del contributo delle attività commerciali locali e non. Quest’anno hanno accolto l’invito a partecipare anche farmacie e studi medici. Tra i premi anche una prestazione di risonanza magnetica gratuita”.

In più tanti biglietti gratuiti verranno diffusi dalla Scuderia Runza per un secondo sorteggio in cui i primi 50 numeri estratti vinceranno un giro gratuito sul calesse.

Tra gli sponsor maggiori: P&P Gronda, GrandArredo, Centro Commerciale Spadola e Patatì dei F.lli Buccieri, sponsor questo non locale che per il secondo anno ha scelto di varcare l’isola per contribuire alla riuscita di un evento che merita un successo senza pari.  Esercenti commerciali, quelli citati e i numerosi altri, che hanno contribuito mettendo a disposizione i premi per il sorteggio. Sarà una due giorni di raccoglimento, di gran festa; una kermesse significativa all’ insegna della solidarietà ma soprattutto in ricordo del piccolo Luigi, bambino dal cuore grande.

Il Memorial andrà sempre a crescere – ha concluso Salvatore Giannì- per portare avanti la lotta contro la criminalità e le sue vittime innocenti. L’opera di beneficenza della mia famiglia non si ferma e siamo pronti a rinnovare ogni anno la manifestazione e creare un cartellone di eventi sempre più ricco grazie anche alla collaborazione delle numerose attività commerciali e alla presenza delle istituzioni”.

Sabato 13 e domenica 14 tutti al Parco Giovanni Paolo II con un unico obiettivo: rinnovare la memoria del piccolo Luigi Giannì.

 

 

 

- Pubblicità -