Viaggio in Germania, il consigliere Modica: “Nessuna considerazione per la minoranza”

880
Il consigliere comunale Rosario Modica
- Pubblicità a pagamento -

“Alla luce di quanto letto volevo esprimere il mio dissenso amareggiato, inerente la trasferta del sindaco e della sua troupe sul gemellaggio in Germania”.

Il consigliere comunale Saro Modica interviene dopo aver appreso dall’organizzazione di un viaggio in Germania per sottoscrivere il gemellaggio con il Comune di Frankenthal. Per Modica, però, l’amministrazione comunale, nell’organizzare la delegazione, non avrebbe tenuto conto di chi si è mosso per concretizzare questo evento.

“Io sono stato uno dei promotori di questo evento -dice Modica-, facendo conoscere a questa amministrazione un delegato tedesco a me vicino (cioè mio cugino Carmelo Modica), e dalla prima ora non ho ricevuto una disponibilità immediata.
Come professato in campagna elettorale mi aspettavo una considerazione migliore nei confronti della minoranza “soprattutto se quest’ultima si mostra disponibile al confronto costruttivo”. Ebbene solo adesso vedo e capisco che la disponibilità, la gratuità e la crescita collettiva contano veramente poco; speravo di essere coinvolto in prima persona data l’interlocuzione avuta, invece si è preferito coinvolgere altri esponenti seppur non vicini a questa amministrazione e senza un ruolo preciso. Rosolini merita altro, e io nonostante tutto sono e sarò sempre pronto a colmare i vuoti di questa amministrazione. Un ringraziamento particolare va al Sindaco PIPPO INCATASCIATO per l’ennesimo atto denigratorio nei confronti della minoranza e per la considerazione non avuta. Speranzosi insieme ai cittadini attendiamo risposte concrete e costruttive di questa amministrazione”.

- Pubblicità -