Coltivava 6 piante di canapa indiana nell’orto: rosolinese arrestato dai Carabinieri

Coltivava 6 piante di canapa indiana nell’orto: rosolinese arrestato dai Carabinieri

3208
0
SHARE

Proseguono i servizi posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione e repressione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso della giornata di ieri martedì 28 giugno i militari dell’Arma hanno posto la loro attenzione al territorio del comune di Rosolini: raccogliendo e sviluppando le segnalazioni di diversi residenti che hanno riferito di insoliti via vai di persone in determinate zone della cittadina, i Carabinieri hanno organizzato un mirato servizio impiegando, in sinergia tra di loro, militari in uniforme e personale in abiti civili, ponendo in essere una serie di perquisizioni finalizzate alla ricerca di sostanze stupefacenti.
In particolare, nel corso del pomeriggio i Carabinieri della Stazione di Rosolini hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Nigito Carmelo, classe 1987, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia.
Nello specifico, i militari hanno proceduto a perquisizione presso l’abitazione dell’uomo, focalizzando l’attenzione su un piccolo appezzamento di terreno adiacente la stessa che era stato recintato con un telo scuro come a voler nascondere alla vista dei passanti quanto coltivato. Qui i militari, tra i vari ortaggi coltivati, hanno rinvenuto 6 piante di canapa indica, dell’altezza media di circa 200 cm e del peso complessivo di circa 10 kg. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro in attesa di esperire le analisi di laboratorio del caso.
Condotto in caserma, Nigito Carmelo è stato dichiarato in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il Tribunale di Siracusa.
I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione allo specifico settore organizzando periodicamente mirati servizi preventivi e repressivi.

Nessun commento

Lascia un commento