Da due mesi con le prolunghe per farsi luce nella “buia” via...

Da due mesi con le prolunghe per farsi luce nella “buia” via Marsala, Gerratana (Pd): “Amministrazione incapace di garantire l’essenziale”

1232
0
SHARE

Estate al buio per alcuni cittadini di via Marsala. E c’è chi ha utilizzato una prolunga per collegare una lampadina davanti la propria abitazione, visto che da ben due mesi non funziona l’impianto di pubblica illuminazione in tutta la zona. Un guasto tecnico segnalato più volte e sembra proprio che per risolverlo si dovrà attendere ancora qualche settimana.
A denunciare il malessere che vivono i cittadini di via Marsala è il consigliere comunale del Pd, Piergiorgio Gerratana, che punta il dito sull’incapacità dell’amministrazione comunale a risolvere i problemi dei cittadini.

“L’estate rosolinese, per la prima volta caratterizzata da eventi organizzati esclusivamente ed egregiamente dai privati -dice Gerratana-, ha provocato la distrazione del sindaco e dei suoi ultimi sostenitori istituzionali ancora di più di quanto non lo fossero già. I frizzi e i sollazzi purtroppo non risolvono i problemi nella vita quotidiana dei cittadini. Non riuscire a garantire l’illuminazione pubblica in via Marsala dove i cittadini da ben due mesi si sono ingegnati con prolunghe e lampadine allacciate alla fornitura elettrica delle proprie abitazioni, contrada timparossa e cozzo cisterna diventate discariche a cielo aperto, il ponte Ristallo Masicugno i cui lavori sono bloccati e non si sa quando e se riprenderanno, l’ammasso di detriti e materiali di risulta nell’area antistante il palasport e nell’area accanto la protezione civile dove dovrebbero sorgere gli orti sociali urbani, sono il segno di una città incontrollata e allo sbando, di un’amministrazione che fa pagare tasse salate ai cittadini, ma è incapace di garantire i servizi essenziali. Si riprendano subito dalla sbornia estiva e si mettano a lavorare. Affrontare e Risolvere i problemi della città comporta uno sforzo di gran lunga superiore allo scatto di una foto sopra un palco. Ma ormai si sa, non ne sono capaci”.
La gara per il servizio di pubblica illuminazione, così come fa sapere il responsabile dell’ufficio tecnico, Corrado Mingo, è stata da poco vinta da una ditta di Agrigento che inizierà la propria attività nel mese di settembre. La vecchia ditta, l’Aegi di Rosolini, ha ultimato il servizio da circa tre mesi e non è stato possibile fare una proroga al servizio. In questo arco di tempo l’illuminazione pubblica è stata gestita direttamente dagli uffici del Comune.

Nessun commento

Lascia un commento