Truffa dello specchietto: “300 euro non bastano”, vanno al bancomat con la...

Truffa dello specchietto: “300 euro non bastano”, vanno al bancomat con la vittima e vengono arrestati dalla Polizia

2708
0
SHARE

Agenti della Polizia di Stato, in servizio alle Volanti della Questura di Siracusa, insieme ai colleghi del Commissariato di Ortigia, hanno arrestato Fiaschè Gaetano (classe 1992) e Spicuzza Giovanni (classe 1983) entrambi di Noto, già noti alle forze di polizia, per il reato di truffa aggravata in concorso.
I due arrestati, con il “trucco” dello specchietto, venivano colti nella fragranza del reato dopo che si erano fatti consegnare del denaro, per un danno mai causato, da un anziano pensionato (classe 1924). La vittima aveva già consegnato ai due soggetti la somma di euro 295.00 ma, non contenti, i due avanzando ulteriori richieste ed avevano convinto l’anziano a salire a bordo della loro autovettura, con lo specchietto danneggiato, per condurlo presso un istituto di credito al fine di prelevare ulteriore denaro. Il piano criminoso terminava con l’intervento degli uomini della Volante che intercettavano i due truffatori in questa via Arsenale e, notando il pensionato in profondo stato confusionale ed in anomala compagnia, facevano luce sul raggiro appena posto in essere. I due uomini, dopo gli adempimenti di rito, venivano condotti in carcere. L’autovettura utilizzata per porre in essere la truffa, veniva posta sotto sequestro, e la somma di 295.00 euro restituita alla vittima del raggiro.

Nessun commento

Lascia un commento