800 mila euro per il “San Domenico Savio”, con la firma del decreto si concretizza il lavoro di Vinciullo

415
L'ex deputato regionale Vincenzo Vinciullo
- Pubblicità a pagamento -

Dalla scorsa Legislatura, 800 mila euro per l’oratorio San Domenico Savio di Rosolini. Si concretizza il lavoro dell’ex deputato regionale Vincenzo Vinciullo, relatore nel 2016 della Legge Regionale per gli interventi di recupero per migliorare la qualità della vita e dei servizi pubblici urbani nei Comuni. Nonostante non sia più all’Ars, Vinciullo è rimasto più che attivo nella scena politica e pubblica e oggi il suo lavoro trova conferme positive come il finanziamento per l’oratorio rosolinese.

Pubblicità a Pagamento

E’ stato infatti pubblicato il Decreto del Dirigente Generale del Dipartimento regionale delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti con il quale viene accertata la somma di 800.000 euro per i lavori di adeguamento e completamento dell’Oratorio San Domenico Savio della Parrocchia SS. Crocifisso, da destinare ad aula liturgica, sala congressi e centro studi con annessi locali ricettivi, ristoro e accoglienza, rientrante nell’intervento strategico “Interventi di Recupero e Rifunzionalizzazione finalizzati al Miglioramento della qualità della vita ed allo sviluppo sostenibile dei Comuni della Regione Siciliana”.

A comunicarlo è lo stesso Vincenzo Vinciullo, presidente emerito della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS. 

“Come si ricorderà -dice Vinciullo-, facendo seguito alla Legge Regionale 17 marzo 2016, n. 4, di cui sono stato relatore, sul Bilancio della Regione, per l’Esercizio Finanziario 2016, venne pubblicato un bando per la predisposizione di un programma regionale di finanziamento per la promozione di interventi di recupero finalizzati al miglioramento della qualità della vita e dei servizi pubblici urbani nei Comuni della Regione Siciliana. Una delle linee di intervento era rivolta agli Enti di Culto e/o di formazione religiosa, o di assistenza e beneficenza, ricadenti in tutti i Comuni della Regione. In seguito all’emanazione del bando, l’Assessorato regionale dei Lavori Pubblici aveva accertato l’economia di circa 18 milioni di euro, che erano poi diventati 31.349.713,75 euro, con regolare Decreto per finanziare gli interventi fuori dai centri storici. Quando la Parrocchia SS. Crocifisso predispose il progetto, lo stesso venne escluso, per essere successivamente recuperato e diventare l’unico progetto finanziato in provincia di Siracusa con i requisiti di cui alla Linea B. Successivamente, lo stesso progetto era stato inserito tra quelli da finanziate tramite i fondi previsti nel Patto per il Sud, firmato ad Agrigento il 10 settembre 2016. Due settimane fa, avevo incontrato il progettista, il Sindaco e il Vicesindaco di Rosolini a cui avevo sollecitato l’invio di alcuni documenti ancora mancanti al Dipartimento delle Infrastrutture. Con il provvedimento di oggi, che accerta l’esistenza delle somme, così come da me sempre dichiarato, si raggiunge –ha concluso Vinciullo-, l’ennesimo obiettivo grazie all’attento e scrupoloso lavoro di programmazione svolto, nella scorsa Legislatura, dalla Commissione Bilancio da me presieduta e per cui non posso non dichiarami particolarmente soddisfatto per il fatto che, ancora oggi, si continuano ad ottenere importanti risultati grazie al mio lavoro”.

- Pubblicità a pagamento -