Albero di Natale “nomade”, si accendono le luci a Santa Caterina

647
- Pubblicità a pagamento -

Da Piazza Garibaldi nel 2016 a piazza Crocifisso nel 2017 per poi “visitare” piazza San Francesco nel 2018. E oggi pomeriggio, l’albero di Natale “nomade” ha fatto il suo esordio nel piazzale antistante la chiesa di Santa Caterina.
A regalarci come ogni anno questo stupendo effetto scenico sono la falegnameria “Giannone Arredamenti”, “Punto Brico S.r.l.” di Anny Genevois, “Agriblea” di Gino Agosta, “Car service” di Cicero e Agosta, “Fiom” di Piero Lentini, e “Giallongo Pietro S.r.l. prefabbricati in cemento”, per quella che ormai è diventata una tradizione apprezzata e condivisa.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale e la parrocchia di Santa Caterina -affermano le ditte promotrici-, e tutti coloro che hanno collaborato per il quarto anno consecutivo a tramandare quella che è ormai diventata una tradizione. L’obiettivo dell’albero di Natale “nomade” è quello di poter raggiungere un giorno tutte le piazze della città per portare un messaggio di pace e speranza. Buone feste a tutti”.

- Pubblicità a pagamento -