All’Archimede riparte il percorso laboratoriale “Apprendo in azienda”: prima visita presso Caffè MOAK

All’Archimede riparte il percorso laboratoriale “Apprendo in azienda”: prima visita presso Caffè MOAK

[adrotate banner= “10”]

Venerdì 25 marzo 2022, le classi 1ª C e 2ª C ad Indirizzo Commerciale dell’IISS “Archimede” di Rosolini, guidate dalle docenti tutor Maria Di Noto e Carmen Scollo, hanno intrapreso il percorso formativo delocalizzato tramite la visita aziendale svoltasi presso la MOAK di Modica. L’azienda fondata da Giovanni Spadola, gestita oggigiorno dai figli Alessandro e Annalisa, è stata in grado di affermarsi in ben 50 Paesi grazie alla passione per il lavoro, alla professionalità produttiva e organizzativa e al piano di comunicazione e marketing della famiglia Spadola.

[adrotate banner= “20”]

Nel corso della mattinata, gli studenti hanno mostrato entusiasmo e curiosità intellettuale sia durante la visita all’area di produzione dell’azienda sia durante la presentazione della biografia d’impresa illustrata dalla P.R. dott.ssa Valeria Lentini di “Culture invisibili”. Di notevole rilievo la testimonianza del dott. Sergio Iacono, Responsabile Marketing, che ha affrontato le tematiche della brand identity come espressione consapevole e responsabile dell’attività comunicativa nelle strategie di promozione sia nelle fiere sia sui social, sino all’evoluzione storica del marchio e al legame imprescindibile della tradizione e dell’innovazione per il successo dell’impresa, anche grazie alla tecnologia digitale e al web. Durante l’attività è stato possibile approfondire il business del caffè sotto molteplici profili, dall’approvvigionamento della materia prima, dallo sviluppo del prodotto, alla sua commercializzazione e distribuzione, sino al packaging e all’e-commerce.

[adrotate banner= “25”]

La scoperta della visita aziendale combina l’approccio teorico con quello pratico, perché si ha l’opportunità di far apprendere in maniera diretta e concreta la realtà lavorativa e di educare alla cultura d’impresa i giovani discenti, trasformando i luoghi di lavoro in un vero laboratorio didattico ove trasferire in modalità esperienziale le conoscenze apprese in aula” commenta la prof.ssa Maria Di Noto.

[adrotate banner= “31”]

La conoscenza dei processi produttivi tramite le visite aziendali in loco– continua la prof.ssa Carmen Scollo è un obiettivo stimolante per gli studenti poiché alimenta il desiderio di conoscenza, crescita e sviluppo dei contenuti disciplinari, stimolando una mentalità imprenditoriale pro-attiva che attraverso l’analisi di casi concreti può portare allo sviluppo di nuove business idea e nuovi brand, con effetti positivi in termini economici per il territorio”.

[adrotate banner= “32”]

Presenti anche le prof.sse Rosaria Di Stefano e Giusy Di Tommasi, unitamente all’operatrice Asacom, dott.ssa Eligia Cavarra, entusiaste dell’esperienza realizzata, fermamente convinte che l’organizzazione di percorsi extra-didattici possa favorire il raggiungimento e il potenziamento delle competenze degli studenti, fornendo gli strumenti utili ad affrontare le sfide ambiziose degli adolescenti in crescita.

L’attività di esplorazione imprenditoriale proiettata nelle realtà produttive territoriali che, purtroppo, nell’ultimo triennio, era stata sospesa a causa dell’emergenza COVID, riprende finalmente vita, rappresentando un momento fondamentale del percorso di studi dell’indirizzo IPCT Servizi Commerciali della scuola. Le docenti delle discipline economico-aziendali, le prof.sse Carmen Scollo e Maria Di Noto, conclude la dirigente scolastica dell’Archimede, la dott.ssa Maria Teresa Cirmena – hanno riaperto il percorso progettuale dopo la pausa forzata, guidando le classi del primo biennio del commerciale alla scoperta dei caratteri distintivi di concrete realtà aziendali affermatesi sull’isola, nell’ottica di stimolare negli studenti la capacità di analisi delle organizzazioni produttive, dei processi industriali e delle performance commerciali, contribuendo alla formazione e all’affermazione della cultura imprenditoriale anche nei nostri giovani”.

Alessandra Brafa

[adrotate banner= “33”]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )