Dantedì, la De Cillis premiata a Siracusa con l’alunna Rosangela Cannata

Dantedì, la De Cillis premiata a Siracusa con l’alunna Rosangela Cannata

[adrotate banner= “10”]

Il 25 Marzo 2022, giornata in cui in tutta Italia si è celebrato il Dantedì, anche l’Istituto comprensivo “E. De Cillis” ha reso omaggio al Sommo Poeta.

[adrotate banner= “20”]

Nelle seconde classi della secondaria di primo grado si sono svolte varie attività laboratoriali: creazione di cartelloni dedicati al Poeta per la 2ª C, recita di versi tratti dal V Canto dell’Inferno per la 2ª E e una drammatizzazione dedicata a Pia de’ Tolomei dal V Canto del Purgatorio, arricchita da una coreografia sulle musiche rock di Gianna Nannini tratte dall’album “Pia come la vedo io” per la 2ª B. La figura di Pia, uccisa pare per gelosia dal marito, è stata presa come simbolo di riflessione sulla condizione che relega la donna di ieri e di oggi alla condizione di vittima. I ragazzi tramite la loro interpretazione hanno voluto liberare Pia, dando un messaggio di Amore come rispetto e superamento della dinamica vittima-carnefice.

[adrotate banner= “25”]

Un momento importante per l’Istituto è stata la cerimonia di premiazione del Concorso “Dante e i Miti Tebani” svoltasi il 25 marzo presso la Sala Borsellino di Palazzo Vermexio a Siracusa. L’Istituto scolastico “De Cillis” si è classificato PRIMO in assoluto per la Scuola Secondaria di I Grado nella provincia di Siracusa con l’elaborato realizzato dall’alunna Rosangela Cannata della classe 3ª E ispirato alla figura di Tiresia.

[adrotate banner= “31”]

La giuria, nel conferire il premio all’alunna, ha espresso la seguente motivazione: “In un’apprezzabile opera grafica la dualità di Tiresia è resa dall’allieva, in modo creativo ed accattivante, collegando con spire serpentine i due volti, femminile e maschile, dell’indovino, in cui spiccano gli occhi dalla forza magnetica”.

[adrotate banner= “32”]

Nell’impegno dedicato alla celebrazione del Dantedì in cui hanno partecipato varie classi con la collaborazione tra le docenti di Lettere, di Musica e di Arte e Immagine si è voluta celebrare, attraverso Dante e la sua opera, la Cultura stessa come Guida nel viaggio di Consapevolezza del valore della dignità umana.

[adrotate banner= “33”]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )