Ansia: come viene definita? Cosa la caratterizza?

203
- Pubblicità a pagamento -

Ansia è la parola più pronunciata nei nostri discorsi: “sono in ansia per..”. Ansia è una delle parole più cercate nel web. E’ stata ampiamente attenzionata in medicina e psicologia, definita come un particolare stato d’incertezza e di timore, che può riguardare specifici oggetti o eventi oppure non averne alcuno di riconoscibile.

Nel senso comune il termine ansia può avere diverse sfumature:  tensione, più o meno costante, preoccupazione,  agitazione, forte apprensione, attesa di qualcosa/qualcuno. Se questa “preoccupazione”, sensazione è contornata da pensieri negativi si possono riscontrare: difficoltà di concentrazione, irritabilità, tensione muscolare, problemi del sonno, difficoltà respiratorie, del ritmo cardiaco e del tratto gastroenterico. Inoltre, può accadere che la “preoccupazione” influenzi e incrini le relazioni interpersonali, sociali e professionali e/o comprometta i propri obiettivi personali, professionali.

Ciò accade in quanto si cerca di evitare e di non affrontare alcune situazioni come tentativo di gestire le preoccupazioni. In questo caso, al termine ansia si da una connotazione negativa perché descrive una situazione in cui ci si allontana dalle soluzioni dei problemi, possono diventare critiche le interazioni sociali e prevale uno stato di incertezza e timore. Il termine ansia, d’altra parte, può avere anche una connotazione positiva quando indica quello stato di agitazione e incertezza che consente di dirottare le energie e risorse verso i propri obiettivi, ciò che si desidera.

Non esiste una realtà ansiogena predefinita, uguale per tutti. Ognuno, nel raccontare la propria realtà attribuisce al termine ansia un significato e un senso personale in base a ciò che sta vivendo e a come sta configurando la realtà. Le sensazioni psico-fisiche tipiche degli stati d’ansia possono venire riconosciute con diversi livelli di intensità, di importanza da ognuno di noi e dunque, e possono essere gestite diversamente. Si tratta dunque di indirizzare le energie e sensazioni che caratterizzano la realtà configurata come “caratterizzata da ansia” verso i propri obiettivi, facendole diventare risorse e punti di forza.

Rivolgersi all’esperto ti consente di gestire le criticità, le difficoltà che stai attraversando e raggiungere obiettivi prefissati nel minor tempo possibile.

 

 

Dott.ssa Rosita Solarino, Psicologa e Mediatrice

Tel: 3387161794

Facebook: https://www.facebook.com/rositasolarinopsicologa/?ref=settings

Email:rositasolatino@gmail.com   sito web: https://solarinopsicologa.it/

- Pubblicità -