Basilico: “Ancora niente stipendi ai netturbini nonostante le promesse”

372
- Pubblicità a pagamento -

Basilico sempre più voce critica in questa maggioranza. Lancia un grido d’allarme per gli operatori ecologici che erano stati rassicurati dopo lo sciopero ma ad oggi non hanno ricevuto neanche l’acconto.

I netturbini sono stati raggirati. Dopo la conferma dell’avvio di un mandato, giovedì mattina gli operatori ecologici si erano leggermente rasserenati, ad oggi, però, la ditta appaltatrice non ha provveduto a retribuire nemmeno un acconto”.

Pubblicità a Pagamento

Con queste parole l’ex assessore comunale e attuale componente vicino a esponenti dell’attuale maggioranza, richiama Ditta e Comune ad una più ampia attenzione sia alla vigilanza che al mantenimento delle promesse avanzate sugli stipendi in occasione dell’ultimo sciepero degli operatori ecologici lo scorso 4 luglio.

Un appello il suo, scaturito dai disservizi che inevitabilmente si ripercuotono sull’efficienza della raccolta differenziata. Difatti, stamani non è stata raccolta la plastica come previsto dal calendario settimanale “probabilmente sia perché non hanno abbastanza cassonetti disponibili – suppone Basilico -, sia perché il servizio lascia a desiderare”.

Allo stato attuale infatti, gli stipendi non pervenuti, da una parte incidono sulla serenità economica delle famiglie dei dipendenti, dall’altra, la carenza di personale, con operatori dimezzati costretti a sopperire e rimpiazzare il lavori di chi per malattia o infortunio non è operativo, grava sulla qualità del servizio.

Per cui, secondo l’esponente, tali disfunzioni deriverebbero chiaramente da un servizio gestito male, di cui è responsabile l’impresa IGM Rifiuti Industriali che dovrebbe invece vigilare su tutto ciò.

Elio Basilico nell’esprimere la sua solidarietà ai netturbini, “padri di famiglia che hanno il diritto a ottenere ciò che gli spetta e che in questi giorni di caldo tremendo si stanno sacrificando a fare il loro dovere”, si augura infine che domani il servizio di nettezza urbana possa essere eseguito senza ulteriori criticità, con la raccolta della plastica di oggi e dell’indifferenziata in programma il martedì e che, soprattutto, non ci siano atteggiamenti sciagurati da parte degli operatori che, nonostante non abbiano ancora percepito lo stipendio, “in questi giorni di caldo tremendo si stanno sacrificando a fare il loro dovere”.

- Pubblicità a pagamento -