Buono socio sanitario 2015, al via le richieste per la concessione

1433
- Pubblicità -

Approvato dalla Giunta Regionale con delibera n. 386 del 22.12.2014 il programma riguardante le risorse finanziarie del F.N.A. 2014 relativamente al Buono socio-sanitario 2015. A renderlo noto il Distretto Socio Sanitario n. 46, costituito dai Comuni di Noto (comune capofila), Avola, Pachino, Portopalo C.P. e Rosolini. L’erogazione del Buono Socio Sanitario anno 2015 avverrà applicando i criteri definiti con i D.D.P.P. del 7 Luglio e 7 Ottobre 2005 e del 10 luglio 2008.
A partire da giorno 1 aprile, entro e non oltre il 30 aprile 2015, possono presentare istanza per la concessione del buono socio-sanitario le famiglie di cittadinanza italiana, residenti nel territorio del Distretto D 46 che mantengono ed accolgono anziani (di età non inferiore a 69 anni e 1 giorno) in condizioni di non autosufficienza debitamente certificata, o disabili gravi (art. 3, comma 3°, L. 104/92), purché conviventi e legati da vincoli di parentela, ai quali garantiscono prestazioni di assistenza e di aiuto personale e sanitario nell’ambito di un piano personalizzato di assistenza elaborato dall’ASP di concerto con l’Ufficio di Servizio Sociale del Comune.
L’istanza per la concessione del buono dovrà pervenire al protocollo generale del Comune, su appositi moduli che potranno essere ritirati presso l’Ufficio di Servizi Sociali, accompagnata dalla certificazione I.S.E.E. rilasciata dagli Uffici ed organismi abilitati e dal verbale della Commissione Invalidi Civili attestante l’invalidità civile al 100% con indennità di accompagnamento o, in alternativa certificazione attestante la disabilità grave ai sensi dell’art.3, comma 3°, della L. 104 del 28 febbraio 1992.
Per le situazioni di gravità recente per cui non si è in possesso delle superiori
certificazioni, dovrà essere prodotto, per gli anziani, un certificato del medico di medicina generale attestante la non autosufficienza, correlato dalla copia della scheda multidimensionale di cui al Decreto 7 marzo 2005, mentre per i disabili ILI un certificato del medico di medicina generale attestante la condizione di disabilità grave, non autosufficienza, correlato dalla copia dell’istanza
di riconoscimento della stessa ai sensi dell’art.3, comma 3°, della L. 104/92.
Per ulteriori informazioni gli interessati potranno rivolgersi presso l’ Ufficio Servizi Sociali del Comune sito in Via Tobruk – tel 0931 500680/500685.

- Pubblicità -

Giovanna Alecci

- Pubblicità -