Centinaia di persone al 1° Festival Folk a Rosolini

3736
- Pubblicità -

Tammurriata, tarantella Montemaranese, Pizzica, Contraddanza, Hassaposeserviko, Ballitto siciliano e altre danze popolari, hanno reso la serata di martedì 16 agosto, frizzante ed energica. Un successo grandioso per questo 1° Festival Folk a Rosolini, ideato e organizzato a Piazza Masaniello, in collaborazione con il 100 once,  dall’ art director e anche ballerino della serata,  Tiziano Di Stefano insieme alla preziosa collaborazione  dei  maestri  Silva Russo, Annalisa Campi e Luciano Rovelli, che con le loro danze sono riusciti a coinvolgere molti dei centinaia di presenti che attorniavano la performance a piazza Masaniello.

 

DSC_0079 modified
Foto di Carmelo Micieli

 

 

 

Giuseppe Di Stefano
Foto di Carmelo Micieli

Preziosa anche, per la riuscita della serata, la collaborazione di Letizia Gori che ha brillantemente condotto la serata e ha recitato alcune poesie di Ignazio Buttitta alternandosi con Giovanna Cannata; l’accompagnamento musicale è stato curato da Saro Calandi con la sua fisarmonica, da Francesco Armeri con la performance del brano “Nicuzza”, da Vincenzo Aprile e  Alfredo Spampinato che ha eseguito il brano “Cu ti lu dissi”.

Ha allietato la serata la bella e calda voce di Nadia Violetta con i brani “Vuci mia cantannu vai” e  “Cocciu d’amuri”  e, altrettanto bella, anche la voce di Luciana Di Bella con il brano “Stranizza d’amuri”.                                                                                                     Le coreografie ai brani sono state sapientemente curate da Carlo Di Stefano, Giuseppe Di Stefano e Alessandra Giummarra.

 

 

 

 

 

 

 

- Pubblicità -