Concorso Radio Giovani: secondo posto per gli alunni del “S.Alessandra”

515
- Pubblicità a pagamento -

È il caso di dirlo: piccoli giornalisti crescono! Metti la riaccensione dei microfoni di una storica radio locale, un concorso giornalistico rivolto alle scuole primarie a ravvivare la sua riapertura, e il lavoro e l’impegno di tanti piccoli studenti gratificato con un premio d’eccezione.

Pubblicità a Pagamento

È stata un grande successo l’entusiasmante partecipazione degli alunni di scuola primaria e secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “S.Alessandra”, al concorso promosso da Radio Giovani, in occasione della sua riapertura lo scorso 24 gennaio.

Una bellissima e stimolante manifestazione alla quale hanno partecipato i piccoli giornalisti dell’Istituto, che, tra tutte le altre scuole compartecipanti dei paesi limitrofi, si sono distinti per l’originalità del progetto presentato all’inerente concorso, classificandosi secondi assoluti con l’interessante intervista sul tema della Legalità indirizzata nello specifico al Sindaco Pippo Incatasciato e al Presidente del Consiglio Comunale, Piergiorgio Gerratana, recentemente colpito da un atto incendiario alla sua auto.

I bravissimi e talentuosi piccoli speakers delle classi 5^A e 5^B, curati dall’insegnante  referente, Rosangela Muni, hanno ottenuto un premio in denaro tra la gioia e la soddisfazione di insegnanti e dirigente scolastico.

Il Dirigente, il Prof. Salvatore Lupo, sempre attento alle esigenze educative dei ragazzi, ha ringraziato difatti tutti i suoi alunni, nondimeno quelli delle altre classi partecipanti – che hanno comunque presentato lavori di spicco – per l’impegno e il coraggio con cui si sono messi alla prova in questa, come in tante altre iniziative.

Tra le pareti di una scuola, c’è qualcosa di più oltre a fare i compiti, a imparare cose nuove e al rispetto delle regole. La scuola è soprattutto un ambiente in cui crescere e socializzare: una scuola, come l’Istituto “S.Alessandra”, è quel luogo ideale per imparare a “stare al mondo”, perché sensibile a tutte le iniziative culturali, sociali e formative del nostro territorio, quest’ultima è l’ennesima di una lunga serie. Complimenti alla scuola!

- Pubblicità a pagamento -