Dall’1 febbraio Green Pass e mascherine Ffp2, come comportarsi negli uffici pubblici e privati

Dall’1 febbraio Green Pass e mascherine Ffp2, come comportarsi negli uffici pubblici e privati

Cambiano le regole anti covid.
Dall’1 di febbraio ci sarà una nuova stretta e l’amministrazione Spadola ha fatto girare una circolare per i dipendenti pubblici e le attività lavorative di Rosolini.
[adrotate banner=”10″]
La circolare è il frutto di una riunione che si è tenuta in Municipio alla presenza del medico competente, Carmela Di Mare, il sindaco Giovanni Spadola, il segretario generale, Giuseppe Benfatto ed altri dirigenti comunali.
[adrotate banner=”20″]
LAVORATORI SETTORE PUBBLICO-PRIVATO E LIBERI PROFESSIONISTI
Nella circolare, in rispetto del decreto dello scorso 7 gennaio, viene evidenziato che dal 15 febbraio tutti i lavoratori over 50 dei settori pubblico – privato, nonchè liberi professionisti, sono tenuti ad esibire la certificazione verde che attesti l’avvenuta guarigione o certificazione (Super Green pass) ovvero che abbiano effettuato la prima dose del vaccino entro il 31 gennaio 2022.
Coloro che non saranno in possesso dei suddetti requisiti verranno considerati ‘assenti non giustificati’, ma non perderanno il posto di lavoro. Dovranno tuttavia presentare la certificazione non oltre il 15 giugno del 2022.
Il lavoratore che non rispetta le prescrizioni non riceverà alcuna retribuzione. La suddetta comunicazione dovrà essere effettuata al Servizio Risorse Umane, per quanto di competenza.
[adrotate banner=”25″]
UTENZA ESTERNA
Dall’1 febbraio l’accesso agli uffici pubblici, in tutte le fasce di rischio (zona bianca, gialla, arancione, rossa) sarà consentito solo ai soggetti in possesso di una delle certificazioni verdi (green pass base: certificato di vaccinazione o guarigione o tampone), entro tale termine gli accessi di ciascun plesso comunale saranno controllati da unità di personale appositamente nominato da ciascun titolare di P.O.
OBBLIGO DI INDOSSARE MASCHERINE FFP2
Il decreto legge dello scorso 24 dicembre ha introdotto l’obbligo di indossare mascherine FFP2 in talune situazioni (spettacoli aperti al pubblico, sale da concerto, sale cinematografiche, locali di intrattenimento e di musica dal vivo e locali assimilati, eventi e competizioni sportivi sia all’aperto che al chiuso, aeromobili adibiti a servizi commerciali di trasporto di persone, navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale, treni, autobus e mezzi del trasporto pubblico locale, funivie, cabinovie e seggiovie) mentre, per quanto concerne gli altri luoghi, sia all’aperto che al chiuso, trova ancora applicazione il protocollo d’intesa del 6 aprile 2021 che, al punto 6, indica che sono considerati dispositivi di sicurezza le mascherine chirurgiche e quelle FFP2, tuttavia tenendo conto delle condizioni di rischio di sviluppo del contagio nel proprio ambiente di lavoro, al singolo lavoratore è consigliato di indossare mascherine FFP2 anche se non obbligatorio.
[adrotate banner=”31″]
In caso di accertata violazione delle disposizioni, l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria, verrà stabilita dall’Ufficio Procedimenti Disciplinari del Comune di Rosolini.
La presente disposizione si applica, altresì, a tutti i soggetti che svolgono, a qualsiasi titolo, la propria attività lavorativa o di formazione o di volontariato presso l’Amministrazione Comunale di Rosolini anche sulla base di contratti esterni. In particolare per i soggetti non dipendenti del Comune, ma collegati ad esso da una qualsiasi attività lavorativa, anche sulla base di contratti esterni (ad esempio professionisti incaricati o incaricandi, Revisori, componenti il NDV, fornitori di beni, servizi e prestazioni, rappresentanti delle ditte che operano per il Comune, etc.), la verifica viene effettuata dalla P.O. o suo delegato che, volta per volta, intrattiene il rapporto con costoro.
[adrotate banner=”32″]
TITOLARI DI CARICHE ELETTIVE O ISTITUZIONALI CHE ACCEDONO AL COMUNE
Per i titolari di cariche elettive o di cariche istituzionali che accedono alla sede comunale per l’espletamento del proprio mandato, a qualsivoglia titolo o natura (partecipazione a Consigli Comunali, Giunte Comunali, Commissioni Consiliari, Conferenza Capigruppo o qualsiasi altra presenza in sede per l’esercizio di funzioni istituzionali), il controllo è demandato al soggetto istituzionale che ha indetto la convocazione (Sindaco, Assessore, Presidente del consiglio comunale o Presidente della Conferenza Capigruppo, Presidente di Commissione…. ecc), esercitandolo direttamente o delegando formalmente un dipendente eventualmente presente per la verbalizzazione.
Il titolare di carica elettiva o di carica istituzionale non in regola con l’obbligo del possesso del green pass non potrà accedere ai lavori dell’Organo comunale formalmente convocato ed invitato ad allontanarsi dal posto eventualmente già occupato.
Il soggetto preposto al controllo è tenuto a svolgere la segnalazione al Prefetto per i provvedimenti di competenza.
[adrotate banner=”33″]
CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )