Dall’azienda agricola al corso di formazione in Sala Cartia, gli allevatori fanno il boom di presenze

317
- Pubblicità a pagamento -

Un luogo comune quello che gli allevatori della nostra zona restano relegati alle mura delle loro aziende agricole senza nessun interesse ai nuovi aspetti in termini di normative e avanguardia. Lo ha dimostrato il boom di presenze al corso di formazione “Igiene delle produzioni zootecniche, benessere degli animali da reddito e biosicurezza negli allevamenti” una tre giorni di successo in Sala Cartia, organizzata dal Servizio Istituto Zooprofilattico sperimentale Sicilia – Asp 8 in concerto con l’Amministrazione comunale.

Pubblicità a Pagamento

Alla base della formazione degli allevatori, i concetti di benessere e biosicurezza all’interno dell’aziende agricole in cui il lavoro prevede un quotidiano rapporto diretto con gli animali. Tantissimi i presenti e tanti i giovani allevatori che hanno ereditato il prezioso mestiere dal padre portandolo avanti proprio fondendo antiche esperienze, formazione e avanguardia, nonchè fondamentali conoscenze sul campo igienico sanitario.

Proprio ieri è stata la serata conclusiva dei 3 giorni di formazione alla fine dei quali è stato rilasciato un attestato di partecipazione agli aderenti. A tenere l’incontro di ieri il Dott. Paolo Monteverde, Dirigente medico veterinario dell’istituto zooprofilattico, e il Dott. Franco Latino del Servizio Veterinario Asp 8.

“Le adesioni da parte dei nostri allevatori sono state altissime “- riferisce il Dott. Latino. “Il nostro è un terriotorio in cui l’ agricoltura e la zootecnia rappresentano eccellenze. Questo “terreno fertile”, rappresentato proprio dalle eccellenze dei nostri agricoltori e allevatori, ci ha spinto a promuovere un corso che possa stimolarli non solo a praticare la loro attività con i metodi dei padri ma anche con una formazione di base fondamentale nell’era moderna, specie in termini di benessere animale per essere pronti alle nuove normative di settore”.

Tutti argomenti largamente apprezzati dagli allevatori; tra di loro anche donne che hanno testimoniato l’importanza di questo corso di formazione tenuto da importantissimi professionisti. “Non avevo mai partecipato ad un corso di formazione di questo tipo – ci riferisce Salvatrice Floriddia, una delle imprenditrici aderenti al corsoche si è rivelato importante e ricco di spunti. Per certi versi è stato un ripasso di cose che gli allevatori conoscono già bene e che per forza di cose devono conoscere per svolgere questo lavoro, da un altro versante ci ha fornito però spunti estremamente importanti su dettagli che non conoscevamo affatto e che certamente potrebbero tornarci utili”.

Da sinistra: l’assessore Rosina Collemi, il sindaco Pippo Incatasciato e il Dott. Franco Latino

Alla serata conclusiva presenti anche il sindaco Pippo Incatasciato e l‘Assessore all’Agricoltura Rosina Collemi che assieme ai dottori e a tutti i partecipanti al corso hanno concluso il momento formativo con un banchetto.

“Abbiamo ricevuto questa proposta dalla Asp 8 tramite il Dottore Franco Latino che ci ha chiesto di cooperare in questa progettualità per offrire un momento informativo-formativo sulla sicurezza e tutela dell’animale ai nostri allevatori. Una proposta che ovviamente abbiamo accolto subito e siamo felici di vedere una così grande partecipazione”– ha detto il Sindaco.  “Anche questo è assolutamente in linea con la nostra idea di valorizzazione del territorio che deve innanzitutto investire sulla formazione dei nostri produttori per garantire un prodotto eccellente, anche a tutela dei consumatori e della crescita economica di tutto il territorio”.

- Pubblicità a pagamento -