È “bufera” dopo la nomina dell’esperto a 2.100 euro al mese. Gennaro: “È incompatibile”

1750
Pinello Gennaro dal palco di piazza Garibaldi
- Pubblicità -

Non si placano le polemiche dopo la nomina di Corado Latino, chiamato dal sindaco Pippo Incatasciato come “esperto” del sindaco con un compenso di 2.100 euro lordi al mese.

- Pubblicità -

Dopo l’ex sindaco Corrado Calvo, che questa mattina ha impugnato dinanzi al Tar la proclamazione a sindaco di Pippo Incatasciato “per evitare altri danni”, a intervenire è anche il leader di “Etica” Pinello Gennaro.

“Neanche ai tempi della prima repubblica -dice Gennaro-, un Sindaco dopo una settimana avrebbe pensato di nominare esperto a titolo oneroso il segretario del suo partito, senza neanche arrossire in volto. Ma questo e’ il nuovo che avanza. Alla faccia del riequilibrio pluriennale programmato. Inoltre stante che gli esperti a titolo oneroso, secondo la Corte dei Conti, possono essere nominati solo per incarichi specifici e solo per comprovati titoli non in possesso del personale in servizio, tale prebenda elettorale determina anche un evidente danno erariale all’Ente. Infine gli esperti nominati ai sensi della L R. 7/1992 hanno le stesse incompatibilita’ previste per gli assessori. Mi chiedo come il marito di un Consigliere eletto possa essere nominato esperto a titolo oneroso. Ma qui siamo a Rosolini ove si puote ciò che si vuole. Aspettiamoci adesso, dopo l’esperto a titolo gratuito alla politica, anche l’esperto alle Polizze assicurative, cosi usciamo di nuovo sul libro la casta, il numero di telefono di Gian Antonio Stella al Comune dovrebbero ancora averlo se non l’ha cambiato”.

- Pubblicità -