Emergenza giovani: Sinistra Italiana condivide la lettera di Bruno Lorefice

476
Alcuni rappresentati del circolo Sinistra Italiana e il segretario Corrado Fioretti
- Pubblicità a pagamento -

Riceviamo e pubblichiamo una nota stampa di Sinistra Italiana – Circolo di Rosolini. Il gruppo, con in testa il presidente Corrado Fioretti, mostra apprezzamento nei confronti della lettera pubblicata qualche giorno fa dal giovane Bruno Lorefice (leggi qui l’articolo) e, condividendo a pieno gli argomenti sollevati nel testo, esprime una propria riflessione, avanzando proposte inerenti lo stato attuale della realtà giovanile in città.

Condiviamo le parole espresse dal giovane Bruno Lorefice tramite una lettera pubblicata  qualche giorno fa sul sito del Corriere Elorino, in merito all’emergenza giovani.

Pubblicità a Pagamento

È ora di fare un’attenta riflessione“, è stato il suo invito principale e anche noi, come partito politico, da tempo puntiamo l’attenzione su questo problema che dilaga sempre più nella realtà cittadina ma che col passare degli anni sembra indietreggiare anziché evolversi.

Lo dimostrano le linee tendenzialmente apatiche di centinaia di giovani che si disinteressano totalmente della cosa pubblica, della vita politica, culturale, associazionistica. È vero, oramai mancano punti di aggregazione quali una volta erano l’ARCI, i partiti giovanili, le associazioni No Profit e culturali, i movimenti legati all’antimafia, alla salvaguardia dell’ambiente e alle reti studentesche.

Una volta, non appena entrati negli istituti superiori si discuteva e si partecipava attivamente alla vita associazionistica sia all’interno degli edifici scolastici, come ad esempio la Rete degli studenti medi oppure le Federazioni degli studenti, che fuori come appunto i precedenti citati movimenti. Oggi tutto questo manca, manca dal principio ovvero dalle scuole.

In una nota diramata subito dopo l’articolo di Lorefice, noi del circolo Sinistra Italiana Peppino Impastato, abbiamo risposto esprimendo la nostra piena condivisione della lettera scritta dall’amico Bruno Lorefice. Impeccabili le parole che evidenziano l’oramai disastroso problema che travolge la nostra città. Un problema che, noi come circolo, solleviamo da tempo, fin dalla costituzione della nostra sezione.

Siamo l’unico partito politico attivo costituito per la maggior parte da giovani, studenti e lavoratori, con un unico obbiettivo: coinvolgere giovani e adulti ad un’accurata riflessione politica e culturale traducendolo nel buon senso civico, politico-sociale di qualità.

Proprio con queste parole abbiamo voluto lanciare un segnale non solo a colui che ha scritto questa lettera, ma a tutta la comunità giovanile e a tutta la cittadinanza al fine di divulgare il messaggio a tutti i giovani ma anche agli organi scolastici, quali formatori culturali di una comunità che un domani non può indietreggiare mentalmente, ma deve solo avanzare nella vita politica, formando ed eleggendo rappresentati validi in base alle proprie competenze.

I giovani sono le figure che in futuro andranno a rappresentare le istituzioni, nella società multiculturale e globale e non per ultimo nella costituzione di movimenti, associazioni e reti che risultano essere il cuore pulsante dell’aggregazione sociale“.

- Pubblicità a pagamento -