Esclusione delle sanzioni sulle cartelle esattoriali dal 2000 al 2016: la giunta comunale approva il regolamento

1443
L'assessora al Bilancio e vice sindaca Cinzia Giallongo
- Pubblicità a pagamento -

Nel corso dell’ultima seduta la Giunta Comunale, presieduta dal Sindaco Corrado Calvo, ha proceduto all’approvazione del Regolamento per la “definizione agevolata delle entrate comunali non riscosse a seguito delle notifiche di ingiunzione di pagamento, ai sensi dell’art. 6-ter del D.L. n. 193/2016 convertito in Legge n. 225/2016”. Regolamento che adesso sarà trasmesso al Consiglio Comunale per la sua approvazione definitiva.

Pubblicità a Pagamento

“Con il citato Regolamento -afferma il Sindaco Corrado Calvo- sarà possibile, tramite adesione da parte del cittadino, definire in modo agevolato i propri debiti, con la possibilità di escludere le sanzioni applicate alla cartella esattoriale degli atti notificati dal 2000 al 2016. Questo provvedimento rappresenta un’opportunità sia per il Comune, con la possibilità di ottenere la riscossione di crediti passati abbattendo costi amministrativi e di contenzioso, sia per il “cittadino debitore” che, tramite tale adesione, avrà la possibilità di ottenere una riduzione significativa del debito grazie all’eliminazione delle sanzioni”.

“Con questo provvedimento -sottolinea l’assessora al Bilancio Giorgia Giallongo (nella foto)– l’Amministrazione intende adottare un’importante agevolazione fiscale per i cittadini, con l’auspicio di contribuire alle azioni messe in atto per “combattere” la crisi economica. Sarebbe infatti discriminatorio che solo i cittadini residenti in Comuni che si avvalgono di Equitalia S.p.A. e nello specifico di Riscossione Sicilia S.p.A. per la riscossione delle proprie entrate possano avere diritto ad una definizione agevolata ” .

- Pubblicità a pagamento -