“Eventi Sicilia” in collaborazione con l’amministrazione Calvo: «”Natale in Festa”, quando “l’impossibile” diventa possibile!»

1667
- Pubblicità -

Nove eventi in quindici giorni, che dal 23 dicembre al 6 gennaio hanno coinvolto le piazze e il Centro storico della città con buona musica e spettacoli. Sono state queste le festività natalizie rosolinesi di quest’anno, realizzate con un contributo totale di 13 mila euro, grazie anche alla volontà e al buon cuore di tutti quei privati che con addobbi e luminarie hanno dato ancor più luce e colore a questo Natale.
Ad inaugurare “Il Natale in Festa”, organizzato dall’associazione “Eventi Sicilia” – di cui è responsabile il giovane Salvatore Branca coadiuvato da Angelo Avola e Rosario Aprile -, è stato il “Trio Casa Mia”, in concerto il 23 dicembre in Piazza Masaniello in collaborazione con il “100 Once”; il 25 dicembre in piazza Europa è stata la volta del “Birra in Festa” con dj Gianni Agosta & Vox Damon, in collaborazione con l'”Atlantique Cafè”; il 26 dicembre lungo il Corso Savoia, in collaborazione con “Il Gatto e la Volpe”, non poteva mancare la consueta “Grigliata di Santo Stefano” con il concerto della “KasKà band”; la musica non è mancata nemmeno il 27 dicembre, dove presso il “Paprika Cafè” i “Gira Vota e Furria” si sono esibiti in concerto; coinvolgente la serata caraibica del 28 dicembre presso il “Bar del Corso”, 100% Latino e Salsa col dj Carmelo Quartarone; il 29 dicembre è toccato al “Mandragole Acustic Trio” animare il Corso Savoia con la loro buona musica; il 30 dicembre dj Gianni Agosta & Vox Damon, con “Le Sacerdotesse di Iside”, hanno dato ancora una volta spettacolo; il 31 dicembre non poteva mancare il “Capodanno in Piazza”, con tanto di panettoni e spumante offerto dal Centro Commerciale Spadola; “Pizza in festa con Pipitonella” è stato l’ultimo evento in programma, svoltosi il 6 gennaio in Piazza Grande in collaborazione con “Pizza Chef”. Numerose, dunque, sono state le attività commerciali coinvolte in questi giorni, che ringraziano gli organizzatori, l’assessore e il sindaco Calvo.
«Non è stato facile organizzare tutti questi eventi, condensati in quindici giorni, con soli 8.500 euro -hanno detto Salvatore Branca e Angelo Avola della “Eventi Sicilia”-, ma con l’impegno e soprattutto con la voglia di fare che ci contraddistinguono siamo riusciti a dare vita a un calendario di eventi molto ricco e donare a Rosolini un giusto e caloroso Natale. Abbiamo “martellato” bene con la pubblicità, coinvolto i locali e le piazze della città, allestito i mercatini lungo il Corso Savoia; in questo modo, nonostante il freddo, siamo riusciti a far uscire la gente di casa e a colorare di vita la città. Rosolini è situata in un posto strategico -hanno continuato gli organizzatori-, e grazie alla creazione di eventi, alla fattiva collaborazione del cittadino, all’impegno dell’amministrazione comunale, è possibile coinvolgere anche gente dalle città limitrofe. È anche per questo che stiamo lavorando sin da adesso al Carnevale, alla Mostra Canina e all’immancabile Sagra dell’Arancino».
Dello stesso parere è l’assessore al Turismo, Sport e Spettacolo Michele Floriddia. «Il lavoro svolto dai ragazzi dell’associazione “Eventi Sicilia” è stato egregio -ha detto-, va a loro il merito di aver saputo coinvolgere gli artisti che hanno animato in questi giorni di festa la città. Ci dimostrano che con l’impegno, con la voglia di fare e soprattutto con la collaborazione del cittadino tutto questo è possibile. Non dobbiamo solo lamentarci, vedere tutto nero, è necessario alzarsi le maniche e fare, fare non per se stessi ma per tutta Rosolini. Inculcare nella testa di tutti il sentimento di compartecipazione, solo così si cresce e si può andare avanti».
Anche per il consigliere Giovanni Spadola «è importante dare vita a eventi e spettacoli, motori fondamentali per muovere la città. La scelta del sindaco Calvo di prelevare la somma di 13 mila euro dal fondo di riserva del Comune e destinarla alle festività natalizie è stata una manovra giusta e necessaria -ha dichiarato il consigliere-. Senza questa somma, il Natale di quest’anno sarebbe stato triste e deprimente sotto ogni punto di vista. Per Rosolini si può fare questo e molto altro, soprattutto con la collaborazione di tutti, dai cittadini all’amministrazione. In quest’ultimo caso il contributo dei consiglieri, di maggioranza e opposizione, deve essere sempre presente. A volte si fanno manovre politiche che possono danneggiare la propria città -ha continuato Spadola-; non si pensa al bene della città quando invece deve essere considerato sempre sopra ogni colore politico. Insieme all’assessore Floriddia, al sindaco Calvo, al nostro gruppo, abbiamo lottato affinché una somma fosse destinata a queste festività. L’associazione “Eventi Sicilia” poi, con soli 8.500 euro, è stata capace di fare grandi cose, spesse volte anche sacrificandosi, creando un calendario di ben nove eventi dislocati in quindici giorni. Tutto questo quando invece gli anni precedenti sono stati destinati circa 20 mila euro solo per il capodanno. Dunque non posso che ritenermi soddisfatto del lavoro svolto da questi ragazzi – Salvatore Branca, Angelo Avola e Rosario Aprile -, perché si tratta di un lavoro studiato, intelligente e responsabile. Per questo li ringrazio a nome di tutti, così come ringrazio l’assessore, il sindaco Calvo, le associazioni e i privati che hanno dato il loro contributo. Per Rosolini si deve agire con il cuore, e questo è un appello che rivolgo non solo ai miei colleghi consiglieri ma anche a tutti i giovani. Bisogna investire per la città di Rosolini -ha concluso il consigliere-, scommettersi e fare! Per il bene di Rosolini, nel bilancio una piccola somma per gli spettacoli non deve essere mai negata, è importante per far muovere il paese e incentivare il turismo».

- Pubblicità -