“Giocattolo del Cuore”, gli alunni del Santa Alessandra donano una montagna di regali alla Misericordia

“Giocattolo del Cuore”, gli alunni del Santa Alessandra donano una montagna di regali alla Misericordia

[adrotate banner= “10”]

Giocattoli di ogni genere donato dagli alunni e che adesso faranno felici altri bambini. Si è svolta oggi la consegna dei giocattoli alla Misericordia di Rosolini nell’ambito dell’iniziativa “Il Giocattolo del Cuore” che prenderà il via dal 24 dicembre prossimo nella sede della Misericordia di via Maltese.

[adrotate banner= “20”]

Una iniziativa arrivata alla seconda edizione che sta interessando tutta la città. L’anno scorso furono oltre 500 i giocattoli donati e che furono poi regalati ai bambini. Quest’anno il numero sarà sicuramente superato tant’è che, come afferma il Governatore della Misericordia di Rosolini, Nino Savarino, “avremo bisogno di uno spazio più grande dove allestire la nostra “casa di Babbo Natale”. I regali donati oggi dagli alunni del Santa Alessandra -aggiunge Savarino-, si aggiungeranno agli altri che abbiamo già in sede e a quelli che raccoglieremo fino al 18 dicembre prossimo. Tutti i giocattoli saranno poi disinfettati e imbustati per la consegna ai bambini che avverrà dal 24 dicembre prossimo”.

[adrotate banner= “25”]

Una iniziativa solidale che, qualche giorno fa era stata “pubblicizzata” con un bel video ideato dalla Farmacia Cataudella.

Il dirigente del Santa Alessandra, Salvo Lupo, scuola in cui sono stati allestiti ben due grandi presepi, ha ringraziato gli insegnanti e tutti gli alunni per aver partecipato in massa all’iniziativa.

[adrotate banner= “31”]

“Dietro a questi regali c’è tutto il significato del dono -ha detto Lupo-. Non vogliamo fare pietismo ma condividere un giocattolo possibilmente superfluo a bambini che invece hanno poco o nulla. I ragazzi si sono scatenati in questa gara di solidarietà e tanti con rammarico volevano portarne altri”.

Prima della consegna alla misericordia i ragazzi hanno formato un cordone tra i due presepi posizionati in due palazzine diverse.

[adrotate banner= “32”]

“Il presepe non è solo un simbolo religioso ma anche culturale -ha concluso Lupo-. Oggi assieme ai ragazzi abbiamo voluto accogliere la Misericordia per raggiungere tramite loro quei ragazzi che non potranno festeggiare il Natale”.

E per chi afferma che Natale non è solo un giorno ma tutto l’anno Savarino ricorda: “È vero ma ci sono doni e doni. Il “giocattolo del cuore” viene donato con il cuore, un dono destinato a perdurare tutto l’anno”.

[adrotate banner= “33”]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )