Gli oscurano i manifesti a Giovanni Spadola: “sono senza parole”

1796
- Pubblicità a pagamento -
Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa dell’ex consigliere Giovanni Spadola, candidato nuovamente al Consiglio Comunale alle prossime Amministrative del 10 giugno. Di seguito il testo. 

“In una Rosolini allo sbando totale, con dipendenti comunali e operatori ecologici indietro con gli stipendi di due mesi, cosa fa l’amministrazione comunale? Mi oscura i manifesti elettorali in uno spazio privato”.

Pubblicità a Pagamento

Ad indignarsi è il consigliere comunale uscente, Giovanni Spadola, leader del Movimento “Giovani Rosolinesi”, che annuncia che contesterà qualsiasi sanzione.

” A Rosolini gli spazi elettorali sono limitati – afferma Spadola- hanno piazzato in alcune zone della città steccati di legno, cosa che forse neppure in Africa mettono a disposizione di quanti debbono farsi la campagna elettorale. Ho chiesto spiegazione al comandante della polizia municipale, Orazio Agosta, il quale mi ha riferito che sono stati gli esponenti del M5s a denunciare la mia affissione. Voglio però che Agosta scriva sul verbale nome e cognome di chi ha denunciato la mia presunta violazione. I miei concittadini sanno benissimo che io in cinque anni sono stato un consigliere “a gratis”, non ho mai percepito un solo centesimo dalle casse comunali. Anzi a mie spese sono stato promotore di feste patronali, di eventi culturali e sportivi. Sono amareggiato perchè con tanti problemi che assillano Rosolini, anzichè affrontarli e risolverli , c’è chi pensa al manifesto. E’ una vergogna”.

Rosolini, 1 giugno 2018
- Pubblicità a pagamento -