Il 12 dicembre, a Pozzallo, presentazione del libro di Piero Meli

117
- Pubblicità a pagamento -

Civiltà contadina tra terra e cielo”: è questo il titolo del noto libro dell’autore rosolinese Piero Meli che, esattamente a un anno di distanza dalla sua uscita, verrà presentato il 12 dicembre a Pozzallo nei locali dell’autentico “Tempio della cultura pozzallese”, fiore all’occhiello dell’Amministrazione Comunale.

L’organizzazione dell’iniziativa è stata diligentemente curata dalla FIDAPA di Pozzallo, organismo sempre elegante quanto inappuntabile nelle sua finalità e vedrà un complesso di raffinati e puntuali interventi affidati a nomi di elevato e ben noto livello culturale del panorama siciliano e non solo.

Pubblicità a Pagamento

Oltre a un’impeccabile esamina del testo, che verrà fornita dai vari conferenzieri che interverranno – Grazia Dormiente, Domenico Pisana e Lucia Trombadore -, l’incontro sarà arricchito da prospettive e racconti sulle dinamiche sociali e simboliche del tessuto sociale, culturale ed economico della civiltà contadina siciliana e rosolinese in particolare, nonché delle tradizioni e feste religiose, cogliendone le connotazioni di ordine psicologico e quelle istituzionali.

Attente e stimolanti lettura a cura di Daniele Cannata della “Compagnia del piccolo teatro di Modica”, saranno intervallate ntermezzi musicali a cura del Duo “I Cuntastorie”, composto da Salvatore Raimondo (voce) e Lino Gatto alla chitarra.

L’ Autore e l’Editore – dice l’amico Federico Faraone – potranno raccogliere, meritoriamente, quel rinnovato successo che è già fin d’ora una certezza, più che un auspicio. A un anno di distanza questa presentazione del 12 dicembre, coincide quasi perfettamente con quella del 14 dicembre dello scorso anno, quando il testo ancora fresco di stampa- fu presentato a Rosolini, proprio “ogghjellannu”, per dirlo, appunto, con una nostra colorita locuzione idiomatica“.

- Pubblicità a pagamento -