Il Comune non paga, l’Enel “stacca” la luce in via Cavaliere Marina, Roccasalvo: “Acquistiamo i lumini?”

1384
Via Cavaliere Marina
- Pubblicità a pagamento -

Nuovamente al buio via Cavaliere Marina, ma questa volta non si tratta di un guasto tecnico ma bensì di un “taglio” deciso dall’ente che fornisce l’elettricità. Motivo? Non sono state pagate le bollette Enel, un debito che è arrivato ormai a oltre 2 milioni di euro.

Pubblicità a Pagamento

A portare alla ribalta la notizia è il consigliere di opposizione Corrado Roccasalvo che sollecitato nuovamente dai cittadini della zona si è recato al Comune per capire i motivi del nuovo disagio creato in via Cavaliere Marina.

Il consigliere comunale Corrado Roccasalvo

“Ho appreso -dice Roccasalvo-, che le bollette non sono state pagate e per questo motivo è stata staccata la corrente elettrica. Questo vuol dire che il Comune non riesce neanche a garantire i servizi minimi alla cittadinanza e che questa amministrazione ha evidenti carenze di programmazione. Sembrano degli amministratori di condominio con tutto il rispetto per gli amministratori di condominio. Forse dobbiamo invitare i cittadini ad acquistare i lumini perchè Rosolini sta tornando indietro di 80 anni”.

L’assessore ai lavori pubblici, Carmelo Di Stefano

A rispondere a Roccasalvo è l’assessore ai Lavori Pubblici Carmelo Di Stefano: “Roccasalvo dimentica che le bollette non pagate derivano anche dal periodo in cui lui era amministratore. 2 milioni di euro di debiti non li abbiamo certamente accumulati in un anno. Stiamo cercando in tutti i modi di coprire i debiti del passato ma è difficile con i pochi introiti che abbiamo. Nella vicenda, comunque, l’Enel ha erroneamente staccato quella cabina elettrica in quanto si pensava rifornisse di elettricità solo la struttura tensiostatica e non la pubblica illuminazione. Stiamo lavorando per ripristinare il tutto”.

- Pubblicità a pagamento -