Il sindaco Calvo “azzera” la giunta comunale

1030
- Pubblicità -

Pronto il provvedimento amministrativo con cui il Sindaco ing. Corrado Calvo domani mattina provvederà ad azzerare la giunta comunale revocando le deleghe agli assessori.

- Pubblicità -

“Un provvedimento – afferma il Sindaco – ritenuto necessario per fare una veloce verifica politica e il punto su quanto finora realizzato, focalizzare l’attenzione sull’agenda politica delle forze che sostengono il governo della città, e dare nuovo slancio e impulso all’azione amministrativa negli ultimi cinque mesi di consiliatura”.

Lo stesso Sindaco precisa che “tanti sono stati i progetti realizzati e tanti altri sono in cantiere e che richiedono maggiore slancio e allargamento delle forze politiche a sostegno dell’amministrazione comunale. E’ sotto gli occhi di tutti lo sforzo compiuto con successo dall’amministrazione comunale nel risolvere talune problematiche che da decenni hanno zavorrato il Comune di Rosolini nel terreno del sottosviluppo sociale, economico e politico. Sono stati portati a termine con successo, l’avvio dei Piani di insediamento produttivi per rimettere in moto l’economia del nostro territorio, è stato finalmente dato l’avvio e risulta in corso di redazione la Revisione del Piano Regolatore Generale che fornirà alla comunità ulteriori elementi di sviluppo socio – economico, è in corso di realizzazione il Centro comunale di Raccolta che consentirà ai cittadini di poter sviluppare e incentivare la raccolta differenziata in quanto dal conferimento di plastica, carta, cartone, etc. I cittadini avranno un beneficio in termini di sconti nel pagamento della tassa rifiuti, il servizio di raccolta differenziata è stato esteso all’intero territorio comunale, la realizzazione degli Orti Sociali che a giorni verranno inaugurati e dati in cessione ai nostri anziani, la ristrutturazione di tutte le scuole medie di competenza del Comune, il progetto pilota di pubblica illuminazione con tecnologia a Led nel quartiere Sacro Cuore ed è già in fase di programmazione l’estensione di tale progetto a tutto il territorio comunale che sarà completamente illuminato con corpi illuminanti a Led, la realizzazione della strada comunale che dalla S.P. n.27 Rosolini-Modica conduce fino all’Eremo di Cava Santa, interventi di pubblica illuminazione della contrada Pagliarazzi e riqualificazione igienico – sanitaria della zona Masicugno nei pressi del Palazzetto dello Sport “Tricomi”, la ristrutturazione dell’area mercatale sulla S.S.115, il completamento del palazzetto dello sport denominato “Io gioco legale”, il ponte sul vallone ristallo – Masicugno, le opere di regimentazione delle acque bianche di Via Gonzage e Piazza Padre Pio, etc. A giorni siamo in attesa di far partire i lavori di realizzazione della nuova rotatoria in contrada Cipolla, sulla S.S. 115, nonché due nuove rotatorie rispettivamente all’incrocio tra la S.S.115 e la strada che conduce a Codalupo e all’incrocio tra la S.S.115 e la Via Cav. Marina, in corrispondenza dell’hotel Europa, e anche la riqualificazione dell’area prospiciente il campo sportivo sul lato S.S.115 con l’eliminazione dell’attuale rotatoria e riammodernamento.
Siamo riusciti con grande responsabilità a porre fine alla drammatica situazione debitoria del nostro Comune figlia di decenni di mala amministrazione che ha prodotto milioni di Euro di debiti e che oggi stanno venendo tutti al pettine. Abbiamo, pertanto, approvato la delibera dell’avvio della procedura di adesione al Piano di Riequilibrio Pluriennale che consentirà di spalmare i debiti contratti nei decenni passati, in dieci anni, e rimettere in cammino il Comune di Rosolini attraverso un sentiero più sicuro.
Il prossimo urgente impegno sarà quello di dare dignità al lavoro dei dipendenti comunali precari che sono stati stabilizzati ma penalizzati dal governo per averli costretti a declassare la propria categoria legittimamente acquisita; per cui necessita riorganizzare la pianta organica con l’assegnazione delle categorie professionali necessarie e per questo stiamo lavorando alla progressione verticale dei dipendenti del nostro Comune”.
“Voglio -continua il Sindaco-, valutare la disponibilità delle forze politiche, dei movimenti, delle associazioni, a contribuire alla programmazione futura e a partecipare alla direzione politica di questo scorcio di consiliatura. Per dare credibilità a questo progetto ho deciso di revocare la giunta, affinché vi sia la libertà di scegliere e di decidere senza assetti o posizioni precostituite”.

E ancora il Sindaco Calvo aggiunge: “L’amministrazione comunale da me guidata si è distinta rispetto alle altre, non solo per la caratura professionale degli amministratori, che ringrazio per il loro impegno e dedizione al servizio della comunità e del contributo di capacità e competenza che hanno saputo dare nel riportare la nostra città ad un livello di rappresentatività tale da farle recitare un ruolo di primo piano nel panorama provinciale, ma anche per essere stata la prima amministrazione comunale che ha lavorato con continuità rispetto alle responsabilità di ciascun assessore, a motivo del fatto che in tutta la consiliatura si sono avute soltanto pochissime rotazioni assessoriali, diversamente dalle pletore di assessori che venivano nominati dalle amministrazioni precedenti e questo è qualcosa che deve inorgoglire sia il ceto politico, sia i cittadini.
E’ un percorso che ci siamo dati sin dal nostro insediamento e che abbiamo voluto proteggere a costo di dover pagare prezzi altissimi, come l’abbandono da parte di qualche forza politica o di qualche consigliere comunale, che non hanno saputo reggere alla necessità di dover mettere al centro della propria azione politica l’interesse primario dei cittadini e non perseguire solo le proprie personali, seppur legittime, aspirazioni”.
“Nella composizione della nuova giunta -conclude il Sindaco-, dovremo riflettere la forza e la credibilità del nostro rinnovato impegno, nell’esclusivo interesse della nostra città, cosi come abbiamo fatto sin dall’inizio del nostro insediamento, ringraziando gli assessori: Avv. Corrado Di Stefano, Arch. Francesco Listro, Ing. Corrado Gugliotta, e Vice Sindaco dr.ssa Giorgia Giallongo che sono stati al suo fianco in questa straordinaria esperienza di servizio alla laboriosa comunità che rappresentiamo”.

- Pubblicità -