Imu agricola, Gennuso: «dopo Pasqua scenderemo in piazza per manifestare contro questa tassa iniqua e vessatoria».

643
- Pubblicità -

Gennuso torna sull’argomento dell’Imu sui terreni agricoli e annuncia una manifestazione subito dopo le festività di Pasqua. «Non si può pagare una tassa iniqua e vessatoria a carico delle fasce più deboli – ha dichiarato il parlamentare siracusano all’Ars a seguito di un’assemblea del Comitato spontaneo di imprenditori e piccoli proprietari terrieri che si è tenuta nella Sala Congressi di contrada Zacchita a Rosolini. – Sarà una manifestazione democratica e pacifica, ed informeremo le autorità preposte all’ordine pubblico del sit-in che metteremo in atto». Gennuso, assieme ai sindaci di Rosolini e Noto, Corrado Calvo e Corrado Bonfanti, scenderà in piazza «al fianco di una categoria che oramai da tanti anni soffre per gli effetti della crisi economica, soprattutto nelle aree del sud-est della Sicilia. Scendiamo in piazza – continua Gennuso – anche per far sapere ai cittadini che i parlamentari nazionali del Pd, mi riferisco in particolar modo a quelli eletti in Sicilia, hanno votato a favore dell’Imu sui terreni agricoli. Hanno così calpestato le aspettative dei piccoli proprietari terrieri siciliani pur di obbedire agli ordini di scuderia del loro partito».

- Pubblicità -

Giovanna Alecci

- Pubblicità -