Intesa tra Prefettura, Comune e Centro di Accoglienza per attività di volontariato

918
- Pubblicità a pagamento -

Sottoscritto stamattina il protocollo d’intesa tra la Prefettura di Siracusa, il Comune di Rosolini e il Centro di accoglienza “Alessandro Frasca” per attività di volontariato e integrazione dei richiedenti asilo. A sottoscrivere il protocollo il Sindaco Calvo per il Comune di Rosolini, la dottoressa Cocuzza per la Prefettura e Alessandro Frasca legale rappresentante del Centro di accoglienza.
“Questo protocollo – ha affermato la dottoressa Cocuzza- rappresenta una tappa importante di un percorso di accoglienza avviato dal Centro “A.Frasca” in piena sinergia con la Prefettura. Con l’avvio di questa iniziativa, adesso gli ospiti potranno dare un senso alla loro permanenza a Rosolini ed essere utili alla comunità che li ospita con attività concrete, visibili. Non meri numeri da ospitare, ma persone con le quale avviare una relazione interpersonale e abbattere ulteriormente lo scetticismo di qualcuno sull’intera problematica che investe l’immigrazione”.
firma prot.2
Da parte sua il Sindaco, nel ringraziare tutti gli operatori della struttura ed in particolare il responsabile Alessandro Frasca e gli stessi ospiti per la loro disponibilità, ha affermato: “Attività di volontariato in cambio di accoglienza: un modo per trasformare l’accoglienza dei profughi in una risorsa per tutta la comunità. Grazie alla disponibilità mostrata dal responsabile del Centro, Alessandro Frasca, questo protocollo consentirà di valorizzare, con percorsi condivisi, esperienze ed azioni di partecipazione volontaria e solidaristica sul territorio e attivare rapporti di collaborazione che permettano di individuare e gestire eventuali criticità che possano sorgere nel periodo dell’accoglienza dei migranti nel territorio del Comune di Rosolini”.
Il protocollo prevede lo svolgimento di attività di carattere civile e dei servizi alla collettività che non richiedono specializzazione e comunque secondo le capacità, attitudini, professionalità e intenzioni del migrante previa sottoscrizione di un apposito patto di volontariato dello stesso.

- Pubblicità a pagamento -