“La prima cosa bella”, l’iniziativa dell’Ass. “Varca senza Confini” contro il Coronavirus

“La prima cosa bella”, l’iniziativa dell’Ass. “Varca senza Confini” contro il Coronavirus

Siamo venuti a conoscenza dell’interessante iniziativa dell’Associazione di Promozione Sociale “Varca senza Confini” contro lo strano periodo che sta investendo e stravolgendo le nostre vite a causa dell’epidemia da Coronavirus e, data la lodevole e stimolante finalità che il progetto si prefigge di raggiungere, abbiamo deciso di divulgarlo anche noi, con lo scopo di portare buone speranze e un pizzico di gioia nell’attuale e anomala quotidianità dei nostri lettori.

Dal titolo “La prima cosa bella“, il progetto si interroga riguardo la possibilità di fare qualcosa per la nostra comunità: “Cosa desiderate fare non appena verrà detto che potremo tornare alla nostra quotidianità?

La relativa risposta è arrivata proprio pensando ai bambini, protagonisti indiscussi di spensieratezza, fantasia e gioia. A loro è stato chiesto di un disegno, o breve testo, nel quale venga rappresentato il proprio desiderio. I volontari dell’Associazione penseranno poi a costruire una “memoria”, raccogliendo i materiali e facendone un libro che verrà poi regalato alle biblioteche delle Istituzioni scolastiche di Rosolini.
L’obiettivo: “accorciare le distanze anche temporali, riflettere “a voce alta” a proposito dei gesti e momenti importanti, del dispiacere nell’esserne privati e del desiderio di “tornare alla normalità”, rivedere le persone care e gli amici“.

Nel documento di presentazione dell’iniziativa si legge: “Stiamo, indirettamente e direttamente, scrivendo una pagina importante della storia internazionale – spiegano i volontari -. Il termine “coronavirus” è entrato a far parte del lessico quotidiano anche tra i più piccoli e si è reso necessario spiegare di cosa si tratti.
Ognuno di noi ha dato la propria spiegazione: alcune fantasiose, altre più semplici e dirette. Tutte con l’obiettivo di rendere consapevoli senza però spaventare. Adesso vorremmo, insieme a Voi, realizzare un documento segno permanente per la nostra comunità in un momento cruciale e storico“.

È semplice – aggiungono -, chiediamo di poter dare , tramite Voi che leggete, una consegna importante ai bambini e ai ragazzi di Rosolini, alle loro famiglie”.

Per partecipare basta seguire queste semplici indicazioni:

Per i disegni:
⁃ il foglio verrà orientato in maniera orizzontale
⁃ il disegno può essere in bianco e nero o a colori
⁃ in fondo alla pagina andrà scritto il nome e l’età dell’autore
⁃ inviando all’indirizzo e mail [email protected] (o postando il disegno su Facebook taggando la pagina VARCA SENZA CONFINI) si autorizza alla sua pubblicazione e a rendere visibile nome ed età dell’autore.

Per il testo:
⁃ il foglio verrà orientato in maniera orizzontale
⁃ il testo può essere scritto nel colore che si preferisce purché la frase “la prima cosa bella” venga messa in evidenza in verde. L’incipit potrebbe essere questo ad esempio “Sono Vincenzo, ho 7 anni e la prima cosa bella che vorrei fare è…”
⁃ in fondo alla pagina andrà scritto il nome e l’età dell’autore
⁃ inviando all’indirizzo e mail [email protected] (o postando il disegno su Facebook taggando la pagina VARCA SENZA CONFINI) si autorizza alla sua pubblicazione e a rendere visibile nome ed età dell’autore.

Chiunque ne abbia voglia e desiderio può partecipare al progetto.  Sponsor e sostenitori per la stampa dei testi saranno i benvenuti.
Qualora si rendesse necessario ritirare gli elaborati in formato cartaceo le modalità verranno esplicitate più avanti, nel frattempo chiunque voglia farlo può postare il disegno su Facebook taggando la pagina VARCA SENZA CONFINI (dopo aver cliccato MI PIACE👍)

 

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )