“Lezione di umiltà” per la CorAnt Basket che incassa la prima sconfitta dell’anno

136
- Pubblicità a pagamento -
Inizio dell’anno amaro in casa CorAnt Basket, dove la prima Squadra non riesce a proseguire la buona strada lasciata nel finire del 2019, e dopo le prime due trasferte vittoriose, riporta una pesante sconfitta in casa della Virtus Augusta con il punteggio di 79 a 64.
A parziale giustificazione ci sono le numerose assenze per infortuni che hanno colpito il roster, ma ciò non può spiegare una partita in cui nessuno dei Rosolinesi ha affrontato con la giusta mentalità, quasi a dire che la squadra sembra sia non essere mai scesa in campo. Nonostante un primo quarto giocato a ritmi blandi in cui la CorAnt chiude in vantaggio di 3 lunghezze, la squadra sembra entrare ancor più in letargo e nonostante gli incitamenti del Capitano Mura autore alla fine di 24 punti, i ragazzi non reagiscono e anzi si adagiano al ritmo lento degli avversari che con la loro esperienza, addormentano l’incontro e se ne avvantaggiano piazzando un parziale di 24 a 8. Il terzo quarto viaggia sulla scia del secondo come dimostra il parziale finale di 25 a 13 per i padroni di casa.
La reazione si ha troppo tardi quando a metà dell’ultimo tempo la CorAnt inizia a correre e pressare a tutto campo, ma ormai troppo tardi poiché nonostante il parziale a favore di 24 a 15, il divario e l’esperienza degli augustani decreta la prima sconfitta dei Rosolinesi.
Al termine dell’incontro il Capitano Mura ha dichiarato: “Sono molto amareggiato non mi aspettavo di perdere una partita che si può dire non abbiamo mai giocato, ma questo servirà di lezione poiché i ragazzi devono ancora maturare e capire che le partite si giocano al massimo della concentrazione per tutti i 40 minuti di gioco. E’ inconcepibile vedere due squadre per mentalità e intensità completamente differenti tra una partita e l’altra; pensavo che i ragazzi fossero finalmente maturati dopo l’ottima prestazione a Catania ma mi sbagliavo, visto il loro atteggiamento remissivo e distaccato che ha contraddistinto la trasferta ad Augusta. Questo servirà a crescere, ma soprattutto a fargli capire che la giusta concentrazione e il massimo impegno devono iniziare in allenamento e proseguire durante tutta la partita”.
Tabellino dell’incontro : Mura 24, Castaldi 10, Terribile 9, Modica 5, Vicari 5, Caruso 4, Amore 4, Gieri 3, Arangio e Calvo 0, Salemi n.e.
- Pubblicità a pagamento -