Michelle Sampognaro della Trinacria Team Muay Thai conquista l’oro ai Campionati Europei

403
La giovane atleta Michelle Sampognaro
- Pubblicità -

I veri campioni nascono da una buona palestra di sport, ma soprattutto da una buona palestra di vita. 

Il lavoro, l’impegno e i sacrifici che stanno dietro una gara richiedono uno sforzo immane, sia mentale che fisico. Il duro allenamento, la stanchezza e l’ansia di non potercela fare potrebbero intaccare il risultato finale. Ma una volta sul ring, una tale faticata si oscura per dare spazio a quell’entusiasmo e quella grinta che potrebbero portare alla vittoria.

- Pubblicità -

Una conquista del podio che è ben presto arrivata, avendola vinta su tensione, preparazione e tante fatiche. Ai Campionati Europei EMC di Muay Thai che si sono svolti dal 24 settembre al 1 ottobre nella storica città romena di Cluj Napoca, la giovane diciassettenne rosolinese, Michelle Sampognaro, ha raggiunto un risultato strabiliante. Alla sua prima esperienza all’Estero, l’atleta della “Trinacria Team Muay Thai” vince l’Oro europeo portando alto il nome dell’Italia in Europa.

In un campionato che ha visto la partecipazione di oltre 13 paesi europei con i loro atleti dilettanti di punta, il cui livello è molto alto, la giovanissima ragazza è scesa in campo con determinazione e concentrazione e, accompagnata dalla sua istruttrice Liliana Voicu, ha fatto vedere ai giudici la sua straordinaria tecnica in continua evoluzione, dimostrando di essere al pari e all’altezza delle altre combattenti.

Il momento della premiazione

La tensione e l’emozione, perlomeno in un primo momento, di certo non sono mancate: è partita un po’ contratta perdendo nettamente la prima ripresa, che ha subito recuperato con l’energica tranche del secondo e terzo round, la cui vittoria le ha permesso di conquistare il titolo di campionessa europea EMC – WMF, categoria Youth 67 amateur, battendo in finale la francese Melissa Osouf, per 5 volte campionessa del titolo.

La campionessa della Trinacria Team Muay Thai è stata selezionata dall’organizzazione nazionale Fight1 e ha rappresentato l’Italia nella categoria Junior 67 kg. A far parte della delegazione italiana anche Liliana Voicu, professionista sportiva ormai nota nel campo della Muai Thay, che ha preso parte agli europei EMF come arbitro internazionale.

Questo glorioso podio, rappresenta un’ulteriore buona riuscita e l’ennesimo successo per la “Trinacria Team Muay Thai” di Bruno Botindari e Liliana Voicu che, con la loro certosina e attenta preparazione, continuano a confermare i propri atleti campioni dell’Europa e del Mondo, grazie a un percorso di allenamenti mirati ed efficaci, i quali, solo con una forte passione, possono portare a casa i risultati sperati.

Con una buona educazione e un esemplare addestramento atletico si raggiungono dunque validissime mete come l’oro vinto da Michelle, la quale, fortemente soddisfatta, esprime le proprie emozioni e sensazioni riguardo il traguardo raggiunto lo scorso 27 settembre: “Pur avendo combattuto tantissime volte in giro per l’Italia, questa è stata la mia prima esperienza all’estero dove l’emozione non è mancata. Ho combattuto in due categoria di peso: 63.5 e 67 kg youth, riuscendo ad ottenere il primo posto in entrambe – commenta la giovane atleta – . Avendo incontrato delle avversarie con un alto livello tecnico per me sono stati molto più divertenti i match”.

Michelle Sampognaro e la maestra Liliana Voicu

Una spensieratezza che è stata la sua arma vincente in campo. Un oro che non si aspettava, ma che ha raggiunto grazie anche al supporto e al sostegno dei suoi grandi maestri che fin da subito hanno creduto nelle sue potenzialità. “Vorrei ringraziare in primis i miei maestri che mi sono sempre accanto, aiutandomi a superare ogni tipo di ostacolo. Se oggi sono arrivata a questi livelli è solo grazie a loro. – afferma estremamente felice delle sue guide. Per ultimi, ma non per importanza, – aggiunge – volevo ringraziare tutta la Trinacria Team Muay Thai, la mia super maestra Liliana per il supporto e naturalmente tutta la mia famiglia”.

Il trionfo di Michelle scaturisce dall’amore e dal rispetto verso questa disciplina che le ha dato tanto e che la sta formando nello sport, come nella vita. Una palestra di vita che trova linfa dall’efficace ed efficiente contributo della Trinacria Team Muay Thauy, fucina di talenti e campioni che si sanno distinguere nel panorama sportivo del mondo. A Michelle, e a Bruno e Liliana, vanno i più sinceri complimenti e il merito di questa medaglia.

- Pubblicità -