Ordinazione presbiteriale per Don Rocco Zuppardo: “Ciò che conta? Mantenersi umili, semplici e autentici”

Ordinazione presbiteriale per Don Rocco Zuppardo: “Ciò che conta? Mantenersi umili, semplici e autentici”

FOTO DI CORRADO CACCAMO

È stata una giornata emozionante ieri, mercoledì 20 ottobre alle ore 18.00, per l’ordinazione presbiteriale di Don Rocco Zuppardo nella Basilica Cattedrale S. Nicolò di Noto.


Lo sua ordinazione era stata annunciata dalla stessa Diocesi di Noto: “La comunità del seminario, insieme alle famiglie e alle comunità parrocchiali, annuncia con grande gioia l’ordinazione presbiteriale di Don Rocco Zuppardo, Don Crescenzio Mucia e Don Carmelo Morana per l’imposizione delle mani e la preghiera di consacrazione di Sua Eccellenza Rev.ma Monsignor Antonio Staglianò, Vescovo di Noto”.


Rocco Zuppardo svolge la sua esperienza pastorale al Santuario della Madonna delle Grazie e nella parrocchia Sant’Anna a Modica.
“La mia vocazione -ci racconta- nasce il giorno in cui ricevetti il sacramento della Confermazione. Da quel momento così importante, lo Spirito Santo mi ha portato a interrogarmi sul senso della mia vita, alla luce dell’amore di Dio per me.
La lettura del Vangelo mi fece conoscere Gesù, per mezzo del quale iniziai a vedere, in Lui, tutta la realtà e tutta la mia vita personale. La sua divinità e umanità, inevitabilmente, mi hanno condotto a Dio, sperimentandolo come un Dio vicino che è Padre, e lo è, proprio perché è misericordioso e provvidente. La fede nella viva presenza della Santissima Trinità, verità della Chiesa e dell’uomo, sta all’origine del mio percorso vocazionale.
A dare l’imprinting al mio carattere nonché alla mia vocazione, sono state sia la mia famiglia, nella quale ho ricevuto i valori cristiani e la trasmissione della fede cattolica, sia le esperienze giovanili che ho vissuto nella mia parrocchia di origine, il Cuore Immacolato di Maria in Rosolini”.


Ed è proprio a partire dalla sua parrocchia d’origine che tutto è iniziato. A partire dal gruppo di post-Cresima, l’aver svolto poi il catechismo nell’Azione Cattolica, aver frequentato il cammino neocatecumenale e aver avuto la possibilità di partecipare a tanti convegni per la formazione pastorale. “Un tratto importante della mia vocazione -dice commosso- è anche la spiritualità francescana, che ho avuto modo di coltivare durante gli anni vissuti in parrocchia: ho preso parte a varie missioni francescane dei frati minori di Sicilia. Indimenticabile, inoltre, è stata l’esperienza della marcia francescana verso Assisi. Mi hanno però segnato profondamente anche i due viaggi in Africa, partecipando con la diocesi di Noto”.

Don Rocco, dopo aver frequentato l’università di Filosofia di Catania, a novembre del 2013 ha iniziato l’anno propedeutico, e l’anno seguente è entrato in seminario. “Ho fatto diverse esperienze pastorali, tra le più significative risultano quelle prestate alla casa famiglia Giovanni XXIII in Scicli, a Lourdes in servizio ai pellegrini del santuario e il servizio agli infermi ricoverati all’ospedale Cottolengo di Torino. Nell’anno 2019-2020 ho svolto il servizio pastorale nella comunità parrocchiale di San Francesco all’Immacolata in Noto, e lo scorso 28 settembre 2020 dopo aver ricevuto l’ammissione agli Ordini Sacri del diaconato e del presbiterato, il vescovo mi ha mandato nelle comunità parrocchiali Madonna delle Grazie e Sant’Anna in Modica per continuare il mio cammino di formazione in vista degli Ordini Sacri”.
Adesso un altro momento importante per Don Rocco e per tutta la comunità ecclesiale: il 20 ottobre si è celebrata la sua ordinazione presbiteriale.

Come pensa di spendere il suo servizio? “La mia scelta è quella di privilegiare una comunicazione “face to face”, una relazione “reale” che mi permetta di avere un contatto personale e diretto con le persone. Ciò che conta è mantenersi sempre umili, semplici, autentici e dare testimonianza con la propria vita”.
A Don Rocco, i nostri auguri per questo importante giorno e affinchè possa sempre essere strumento d’amore nelle mani del Signore!

 

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )