Pachino: quattro studenti del “Bartolo” diventano sindaci per un giorno

181
I quattro studenti del "Bartolo" con il sindaco di Pachino, Roberto Bruno
- Pubblicità a pagamento -

Assieme al sindaco hanno partecipato ad una giunta, si sono confrontati con i funzionari municipali e hanno affrontato ogni aspetto della vita amministrativa che si svolge tra gli uffici del palazzo comunale di via XXV Luglio.

Pubblicità a Pagamento

Quattro studenti del primo istituto superiore “Michelangelo Bartolo”, Maria Teresa Acquavia e Angelo Bufardeci, della IV A e Sebastiano Madanò e Maya Notaris, della IV B, sono stati i protagonisti dell’iniziativa “sindaco per un giorno”, un’attività che rientra nel protocollo di legalità siglato tra l’amministrazione comunale e la dirigenza dell’istituto, che ha come obiettivi diffondere tra gli studenti la cultura della legalità, della lotta alla mafia, dei valori civili e consentire l’acquisizione di una nozione più profonda dei diritti di cittadinanza.

«La crescita sociale – ha dichiarato il sindaco, Roberto Bruno – attraverso la crescita dei nostri giovani e la collaborazione tra istituzioni è stata alla base della nostra azione amministrativa. Lo abbiamo fatto stringendo una fattiva cooperazione con le scuole e sviluppando diverse attività, come l’alternanza scuola/lavoro, la premiazione dei centisti, un ciclo di incontri e iniziative su cittadinanza e legalità, e anche l’esperienza di “sindaco per un giorno”, che vuol dire conoscere la complessa macchina comunale, formare le nuove generazioni sul rispetto istituzionale e sull’importanza del valore della promozione della cultura della legalità quale strumento di azione politica locale. Ritengo sia per i ragazzi non solo una occasione straordinaria di crescita ma anche estremamente educativo».

- Pubblicità -