Presentata la nuova Giunta comunale, parola chiave: “lavoro di squadra”

1026
- Pubblicità -

Presentata stamattina con una conferenza stampa al Palazzo di Città la nuova Giunta comunale composta dai nuovi assessori Giorgia Giallongo, Luigi Incatasciato, Corrado Modica e Salvo Latino, riconfermato anche nelle vesti di vicesindaco. Le deleghe sono così distribuite: a Luigi Incatasciato vanno Servizi Sociali, Asilo Nido, Politiche per la Famiglia, Pubblica Istruzione, Sport, Turismo e Spettacolo; a Giorgia Giallongo vanno le deleghe a Bilancio e Finanze, Sviluppo Economico, Patrimonio, Programmazione Economica, Territorio e Ambiente, Viabilità e Trasporti, Edilizia Scolastica. Le deleghe di Corrado Modica sono Artigianato, Attività promozionali, Commercio, Servizi Cimiteriali, Gestione e manutenzione Verde Pubblico, Ecologia, Protezione Civile, Igiene e Sanità. A Salvo Latino, oltre all’incarico di vice sindaco, vanno le deleghe all’Agricoltura, Sviluppo e Gestione del territorio rurale, Annona, Polizia Municipale, Randagismo, Risorse Umane, Politiche Giovanili, Ufficio Europa, Lavori Pubblici. Il Sindaco Calvo si è riservato le competenze relative a Urbanistica, Cultura e Beni Culturali.

«Innanzitutto vorrei ringraziare gli ex assessori per l’eccellente lavoro che hanno svolto al servizio di questa città – ha dichiarato in apertura il sindaco Corrado Calvo – e che continueranno a svolgere al fianco dell’amministrazione comunale. In ogni settore ci sono progetti da portare avanti, da completare, e argomenti da trattare con celerità, quindi chiedo ai nuovi assessori di iniziare subito il loro lavoro, augurandomi che tutte le criticità della città vengano affrontate in maniera definitiva e in tempi brevi». Tante le priorità da affrontare per ciascuno dei nuovi assessori, come il bilancio di previsione per l’assessore Giallongo, la raccolta differenziata e il progetto Aro per l’assessore Modica,la ridefinizione e la riorganizzazione degli uffici comunali per l’assessore Latino e il proseguimento dei progetti di utilità sociale finanziati o ancora da finanziare per l’assessore Incatasciato.

«Purtroppo sembra che l’amministrazione comunale debba continuare a lavorare da sola – ha sottolineato il sindaco -, senza il minimo aiuto da parte degli organi sovracomunali: ho scritto al Presidente del Consiglio dei Ministri Renzi e al Presidente della Repubblica Mattarella per fare loro presenti le difficoltà in cui versano i Comuni del Sud e in particolare quello di Rosolini, ma mentre Renzi non si è degnato di dare risposta ad una richiesta di aiuto che io, in rappresentanza della Città, ho avanzato, Mattarella ha risposto in maniera un po’ “pilatesca” di non poter risolvere la questione non potendo “fare pressione sugli organi di governo”. A questo punto, per portare avanti la nostra città è necessario un lavoro di squadra fra la nuova compagine amministrativa, tutti i funzionari, la maggioranza, l’opposizione e i cittadini».

Fiduciosa in un buon lavoro di squadra si è detta l’assessore Giallongo, secondo cui «tutta la macchina amministrativa deve lavorare in sintonia, al di là del colore politico, per il bene della città. Ritengo che il popolo sia sovrano, e spero di essere fedele alle promesse che in questo momento sto facendo ai miei concittadini». Dello stesso avviso l’assessore Modica, che ringraziando il sindaco e il proprio gruppo di riferimento per la fiducia accordatagli come assessore ha sottolineato come «essendo alla prima esperienza ho bisogno della massima collaborazione non solo dalla compagine amministrativa ma soprattutto dai cittadini. Cercherò di migliorare la raccolta differenziata affrontando tutte le criticità che ancora presenta, e spero di poter fare un buon lavoro». Sull’importanza dell’impegno condiviso ha puntato pure l’assessore Incatasciato, fiducioso che «nonostante le difficoltà che oggettivamente presenta il Comune, lavorando tutti insieme possiamo risolvere i problemi principali della nostra città». Incarico rinnovato per l’assessore Latino, che ha ringraziato il sindaco per «la fiducia accordatami ancora una volta sia come assessore che, soprattutto, come vicesindaco. Sono orgoglioso di far parte di una’amministrazione che lavora instancabilmente per il bene della città, e sono sicuro che faremo un ottimo lavoro con la collaborazione di tutta la cittadinanza. Sono felice di aver rilanciato la raccolta differenziata in quanto ex assessore all’Ecologia, e adesso che mi occuperò tra gli altri settori anche dei Lavori Pubblici farò in modo che l’amministrazione si muova verso una città sempre più ecosostenibile, sempre più “green”».

Giovanna Alecci

- Pubblicità -