Prova a spegnere con una coperta l’auto in fiamme, rimane ustionato

Prova a spegnere con una coperta l’auto in fiamme, rimane ustionato

Ustioni di secondo e terzo grado e prognosi riservata. Sono gravi le condizioni di un operatore ecologico di Rosolini, R.P., 34 anni, ricoverato questa notte all’ospedale “Cannizzaro” di Catania a seguito delle gravi ustioni riportate nelle gambe e nelle mani dopo aver provato incautamente a spegnere le fiamme che stavano divorando la sua “Golf”data alle fiamme in maniera dolosa. E’ sceso per strada, in via Asiago, verso le 2 di notte, e con una coperta ha provato a domare il rogo ma le fiamme lo hanno investito bruciandogli la tuta. I soccorsi sono stati immediati ed è stato prima trasportato all’ospedale di Avola. Viste le gravi condizioni si è deciso l’immediato trasporto all’ospedale Cannizzaro dove è stato operato. Attualmente si trova in sala rianimazione.

La scena del rogo doloso è stata interamente ripresa dalle telecamere di videosorveglianza di proprietà dell’operatore ecologico. Le immagini sono state sequestrate questa mattina dai Carabinieri che hanno avviato le indagini per risalire all’autore. L’auto è stata sequestrata.

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )