Raccolta rifiuti, dopo nuova proroga all’Igm impegnati 670 mila euro per il servizio

Raccolta rifiuti, dopo nuova proroga all’Igm impegnati 670 mila euro per il servizio

[adrotate banner=”10″]

€.667.281, comprensiva di Iva e dei €.13.281,04 per incentivo ex art.113 del Codice, è la somma che il nostro Ente, con determina di impegno somme del Responsabile di servizio Salvatore Speranza, ha impegnato per il servizio di raccolta rifiuti in città da novembre 2021 a maggio 2022, a favore della Ditta Igm Rifiuti Industriali.

Proprio a novembre del 2021, non appena insediato il sindaco Giovanni Spadola, la ditta Igm si è infatti vista prorogare ancora, per altri 6 mesi, l’affidamento del servizio.

[adrotate banner=”20″]

Nell’arco di questi sei mesi alla ditta Igm andranno € 628.872,00 più altri € 25.000 per i servizi aggiuntivi resosi necessari, si legge nella determina, “per la raccolta e il trattamento dei rifiuti indifferenziati prodotti dai soggetti posti in quarantena fiduciaria (rifiuti cosiddetti di tipo “A1”), nonché di smaltimento dei farmaci e al pagamento, per conto di questo ente e delle spese di fornitura di energia elettrica del Centro Comunale di Raccolta“.

[adrotate banner=”25″]

Fino a maggio 2022 sarà quindi la ditta Igm a continuare a svolgere il servizio di raccolta e conferimento dei rifiuti a Rosolini.

[adrotate banner=”31″]

La ditta in questione svolge il servizio nel nostro Comune dal 2019. A seguito di procedura negoziata a gennaio del 2019, furono due le offerte pervenute al nostro Ente: una dalla stessa Igm Rifiuti Industriali S.r.l e una da parte della Costituendo R.T.I: Tech Servizi S.r.l – Progitec S.r.l. La prima, che si aggiudicò il servizio, presentò  un ribasso del 15,11% rispetto 4,38 % della seconda. L’affidamento aveva durata di sei mesi.

Da allora ad oggi, si sono susseguite una serie di proroghe di affidamento del servizio alla stessa ditta, sempre per sei mesi, prima da parte del sindaco Pippo Incatasciato, poi del Commissario Giovanni Cocco e infine del sindaco Giovanni Spadola lo scorso 15 novembre, non appena insediato, fino a maggio 2022. Tutte proroghe effettuate, si legge, “nelle more dell’individuazione di un nuovo contraente”.

[adrotate banner=”32″]

[adrotate banner=”33″]

 

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )