Raduno nazionale di “spino degli Iblei”: è la prima volta a Rosolini grazie a “Frida”

Raduno nazionale di “spino degli Iblei”: è la prima volta a Rosolini grazie a “Frida”

[adrotate banner=”10″]

Per la prima volta Rosolini ha accolto una manifestazione a carattere nazionale, un raduno di razza “Spino degli iblei”.

Anche voi non pensavate che nel panorama nazionale la Cinofilia portasse alto il nome di Rosolini? Nemmeno noi. Poi, però, abbiamo conosciuto l’instancabile e appassionata associazione “Frida“, diretta dai giovani rosolinesi Sara Vinci e Orazio Assenza

[adrotate banner=”20″]

 

Addestratori qualificati, iscritti all’Albo Nazionale ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiania che si occupa soprattutto di tutelare le razze) e nel Registro Coni, è con la loro Associazione cinofila, la passione e l’amore per gli amici a 4 zampe che, in pochissimi anni, hanno raggiunto continui successi e traguardi nelle varie competizioni del settore, rendendo noto il nome della nostra città a livello nazionale, sino ad arrivare ad oggi con un raduno nazionale di razza.

Domenica 22 Agosto, presso la cornice della Villetta “Cultrera”, Rosolini ha ospitato il raduno italiano di razza “Spino degli Iblei” promosso e organizzato dallo stesso club dello spino, di cui entrambi i ragazzi sono soci, e addirittura Sara ne ricopre anche la carica di consigliere.

L’esposizione a carattere cinotecnico ha accolto tra i più bei soggetti di razza (circa 20 i partecipanti). Tale manifestazione è un vero e proprio “campionato di bellezza” che si svolge periodicamente, alla quale concorrono tutti i soggetti iscritti per tipicità, e solo alla fine uno verrà decretato come miglior soggetto di tutta la manifestazione.

Nel raduno tenutosi domenica pomeriggio a Rosolini, tutti e soggetti partecipanti erano siciliani, in quanto la razza è ancora molto in mano agli allevatori siciliani sebbene sia già molto richiesta anche all’estero.

Lo spino è la seconda razza siciliana ufficiale – ci spiegano Orazio e Sararecentemente riconosciuta dall’Enci, grande patrimonio immateriale per la nostra regione. Siamo felici di aver potuto accogliere questo evento a Rosolini nella cornice di Villa cultrera – continuano entusiasti – un’occasione di cultura e di promozione anche territoriale. Speriamo di farne di altri nel nostro paese perchè organizzarlo per noi ha significato fonte di orgoglio e motivazione“.

I cani nominati vincitori sono stati: un “Loro del Piana Veleno” quale migliore razza e una “Loro del Piana Gomorraa” quale miglior femmina, cani che, assieme ad Orazio e Sara e alla loro “Associazione Cinofila Frida” hanno già calcato importanti scene cinofile e cinotecniche, portando in giro per l’Italia questa razza autoctona del territorio tra Modica e Vittoria, che da solo pochi mesi è entrata nel registro ufficiale Enci tra le 16 razze ufficiali.

A destra: con Sara Vinci il migliore di razza “Loro del Piana Veleno”. A sinistra: con Orazio la migliore femmina “Loro del Piana Gomorra”

 

Il prossimo raduno sarà a Caltagirone a fine Settembre. Siamo certi che la bandiera rosolinese, anche in questa occasione sventolerà alta!

[adrotate banner=”25″]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )