Rifiuti in città. L’Amministrazione diffida la ditta G.V. Servizi Ambientali

694
- Pubblicità a pagamento -

I reiterati ricorsi ad assemblee, strumentalmente fissate nei giorni di raccolta dell’indifferenziata e/o alla vigilia di festività locali, da parte  dei dipendenti della ditta G.V. Servizi Ambientali che ha in appalto il servizio di raccolta rifiuti nel territorio comunale, che hanno determinato in città  un  aggravio delle già precarie conduzioni del servizio affidato, hanno indotto il Sindaco Pippo Incatasciato a inviare una nota di diffida all’ Azienda che espleta il servizio, alla Segreteria Provinciale FILAS di Siracusa e, per conoscenza, al Prefetto di Siracusa, alla Prefettura di Catania (Ufficio Antimafia), alla Procura della repubblica di Siracusa e ai Carabinieri della locala Stazione.

Pubblicità a Pagamento

Nella nota il primo cittadino, abbastanza contrariato considerato lo stato in cui  versa la città, fa rilevare all’azienda  che in osservanza degli obblighi contrattuali, nessuna interruzione  del servizio di che trattasi, fermo restando le garanzie sindacali universalmente riconosciute ai  lavoratori, può essere giustificata con il mero inoltro della comunicazione sindacale con la quale vengono notificate le iniziative assunte a tutela dei diritti dei rispettivi iscritti. Se poi, evidenzia il Sindaco, si viene a verificare quanto avvenuto in questi giorni, ovvero alla incompleta e documentata incompletezza del servizio espletato lunedì 28 c.m.., è stata associata l’indizione di ore 2 di assemblea nel giorno successivo, martedì 29, unico giorno di raccolta indifferenziata, nonché ulteriore assemblea per il giorno 31/01/2019, ci è sembrato doveroso invitare la Ditta, prescindendo dal calendario di raccolta, di fatto e sistematicamente disatteso, a porre in essere opportune iniziative affinché,  nell’immediato, si provveda alla rimozione di tutti i rifiuti insistenti nel centro abitato, al fine di limitare gli eventuali rischi per la pubblica incolumità dipendenti da disservizi che, comportano particolare rilievo in termini igienico sanitari. Allo stesso tempo si invita  l’Azienda  ad ottemperare a quanto previsto nel contratto facendo rilevare che, in caso contrario, l’Amministrazione Comunale, gioco forza, a pena danno erariale, sarà costretta ad operare le opportune e dovute detrazioni in sede di liquidazione.

Infine, viene rivolto anche un invito agli organi istituzionali, la cui nota è stata trasmessa per conoscenza,  ad effettuare gli opportuni accertamenti di competenza al fine di verificare la regolare e tempestiva comunicazione preventiva delle assemblee indette dalle organizzazioni sindacali che, come ripetutamente verificatosi di recente, vengono effettuate a meno di 24 ore dallo svolgimento, nonché l’effettiva presenza in servizio, per il restante periodo di lavoro giornaliero di tutto il personale preposto.

Mi corre l’obbligo – conclude il Sindaco – ringraziare l’Amministratore Straordinario Prefettizio dott. Di Francesco per la pronta disponibilità a fare in modo che si provveda immediatamente a quanto da noi evidenziato provvedendo nell’immediatezza, a prescindere dal calendario di raccolta, a rimuovere tutti i rifiuti insistenti ad oggi nel centro abitato al fine di limitare gli eventuali rischi per la pubblica incolumità dal punto di vista igienico-sanitario”

- Pubblicità a pagamento -