Ruba i soldi dalla cassa di un bar per giocare al videopoker, arrestato il rosolinese Pietro Nolasco

2201
- Pubblicità -

Arrestato in flagranza di reato il ventiquattrenne rosolinese Pietro Nolasco, che ieri sera 20 agosto è stato sorpreso dai Carabinieri della Stazione di Rosolini mentre giocava con i videopoker del bar annesso ad un distributore di carburanti lungo la S.S. 115 con i soldi rubati dalla cassa dello stesso bar. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri nel tardo pomeriggio il giovane, già in stato di alterazione verosimilmente dovuto all’abuso di alcolici, si era recato nel bar annesso ad un distributore di carburanti sito lungo la S.S. 115 per giocare con i videopoker. Dopo circa un’ora il ragazzo, probabilmente avendo perso del denaro, ha intimato all’unico dipendente presente nel bar di consegnargli dieci euro per continuare a giocare ma, visto il rifiuto del barista, lo ha minacciato e spintonato per afferrare una manciata di banconote dalla cassa, tornando alle macchinette. Alla scena ha assistito il titolare del distributore di benzina che ha subito allertato i Carabinieri i quali hanno trovato il ventiquattrenne ancora intento a giocare al videopoker. Condotto in caserma, all’esito della perquisizione personale il giovane è stato ancora trovato in possesso di alcune banconote accartocciate nella tasca dei pantaloni, banconote che lo stesso aveva asportato poco prima dalla cassa. Al termine delle formalità di rito l’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

- Pubblicità -