Sabato il convegno del Pd: “Cambiare il paese per non cambiare Paese”

129
- Pubblicità a pagamento -

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa in cui il Circolo PD di Rosolini invita tutta i cittadini a partecipare al convegno ” Cambiare il paese per non cambiare Paese” che si terrà sabato 14 dicembre alle ore 17 presso la Sala Cartia del Comune di Rosolini. Un incontro destinato in particolar modo ai giovani e alle misure per loro previste nell’ambito del progetto “Resto al Sud”.

Pubblicità a Pagamento

L’invito integrale:

Cari amiche ed amici,

abbiamo il piacere di invitarvi a partecipare al convegno “Cambiare il paese per non cambiare Paese” sul tema finanza agevolata verso le giovani generazioni e, in particolare, sulle novità riguardanti il già noto incentivo “Resto al Sud” che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno, rivolto principalmente ai giovani ed esteso fino all’età di 45 anni. Il convegno si terrà presso la “Sala Cartia” del Comune di Rosolini Sabato 14 Dicembre alle ore 17:00.

Sarà un modo per conoscere le misure di finanziamento e gli strumenti da mettere in campo al fine di favorire la riuscita di un progetto imprenditoriale; in questo percorso di conoscenza ci aiuterà Vincenzo Pupillo dello studio di consulenza “Projeuro”.

Durante il convegno conosceremo, anche, alcune attività produttive che sono nate grazie alla caparbietà di giovani che non si sono arresi ad andare fuori dalla nostra città. Nello specifico interverranno i titolari delle seguenti attività: “Aruci” realtà ormai consolidata che ha dedicato particolare attenzione alla riscoperta dei gusti e delle tradizioni locali; “Bar del Corso” che, oltre all’ormai nota gentilezza e prodotti locali di qualità, tende a creare un salotto culturale che ha coinvolto la città durante la scorsa estate; “Cala Cala”, pizzeria al taglio, che oltre alla ricerca  del gusto e alla simpatia del proprietario, testimonia la bella storia di integrazione; “Radice Sicula” che riscopre le cultivar ormai dimenticate e le pratiche agricole che preservano il territorio, immaginando un agricoltore che diventa custode del territorio.

Questa iniziativa si inserisce nella pratica di ascolto e conoscenza che il Partito Democratico di Rosolini sta aprendo ad una “officina democratica” dentro la quale ognuno potrà dare il proprio contributo.

Rosolini, 11 dicembre 2019

Il Segretario Tonino Basile

- Pubblicità a pagamento -