Servizio “porta a porta” nelle periferie, i chiarimenti del sindaco Incatasciato

Servizio “porta a porta” nelle periferie, i chiarimenti del sindaco Incatasciato

A seguito di numerose sollecitazioni e chiarimenti richiesti dai cittadini sia pubblicamente che in privato al Sindaco e quanti di competenza, riguardanti il servizio di servizio di raccolta differenziata il Sindaco Pippo Incatasciato ha inteso fornire dei chiarimenti, ritenuti necessari, doverosi e urgenti.

“L’Amministrazione Comunale – afferma Incatasciato – a seguito di un colloquio con l’Amministratore di nomina prefettizia, con il quale ormai dobbiamo interloquire per quanto riguarda il servizio di raccolta rifiuti solidi urbani in città, abbiamo avuto la possibilità di chiarire ed esaminare attentamente tutte le norme previste dal contratto che lega il Comune di Rosolini con la ditta che ha in gestione l’appalto. L’attenzione è stata puntata particolarmente sullo svolgimento del servizio di raccolta “porta a porta” nelle periferie e ci siamo accorti che queste zone sono rimaste sfornite, come già evidenziato in altre occasioni, di detto servizio in quanto il Comune non ha mai disciplinato contrattualmente con la ditta appaltatrice questo tipo di intervento. Questa Amministrazione Comunale – prosegue il primo cittadino – sin dal suo insediamento ha preso atto di questo particolare e prima di adottare un provvedimento ci siamo confrontati con l’Amministratore prefettizio. A seguito di questo colloquio chiarificatore abbiamo deciso, ribadisco in considerazione che il contratto sottoscritto dalla passata Amministrazione non prevedeva nessun servizio di raccolta “porta a porta” nelle zone periferiche, di disciplinare il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani in dette zone tramite la collazione di appositi cassonetti”.

Una decisione quindi che si è dovuta adottare necessariamente che, comunque non deve fare abbassare la guardia sulla raccolta differenziata per cui il Sindaco chiede la collaborazione di tutti i cittadini delle zone interessate a proseguire con la differenziata conferendo i rifiuti nei cassonetti e secondo la calendarizzazione già stabilita assicurando nel contempo l’azione costante degli operatori ecologici che puntualmente provvederanno allo svuotamento evitano l’accumulo di rifiuti. Sotto questo aspetto assicura il Sindaco l’Amministrazione resterà vigile e intransigente.

“Come Amministrazione – puntualizza ancora il Sindaco – a tutela del cittadino, del servizio complessivo e dell’ambiente, andremo ad istituire un servizio di Guardie Ambientali che saranno abilitate al controllo del regolare svolgimento delle operazioni e comunicare al Comando di Polizia Municipale le eventuali trasgressioni per essere sanzionate. Questo è quanto – conclude Incatasciato – al momento è nelle nostre possibilità attuare. E’ chiaro che nel prossimo futuro, all’atto di una nuova gara d’appalto andremo a regolamentare tutto il servizio e coprire le lacune e le varie criticità emerse ad oggi. Tengo ancora a precisare che l’eliminazione del servizio di raccolta “porta a porta” nelle zone periferiche non è dovuta ad una determinazione, ma semplicemente perché trattasi di un servizio mai previsto e quindi non regolamentato nel contratto stipulato dalla precedente amministrazione”.

Fonte comunicato stampa Comune di Rosolini

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )