Stipendi con oltre due mesi di ritardo: netturbini in sciopero incontrano il sindaco di Rosolini

1387
- Pubblicità a pagamento -

In accoglimento della richiesta formulata dalle rappresentanze degli operatori ecologici, si è svolto stamattina presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale un incontro tra le parti. Presenti il Vice Sindaco e Assessore all’Ecologia Salvo Latino e il Responsabile del Servizio Ecologia Salvatore Speranza per l’Amministrazione Comunale, i signori Sebastiano La Braca, Segretario Prov.le F.I.A.D.E.L.- Fed. Igiene Ambientale di Siracusa, Antonino Monorchio, R.S.U. G.V. Servizi Ambientali e Antonino Calì per la rappresentanza sindacale e degli operatori ecologici.
Sul tappeto le problematiche legate alle controversie e soprattutto le difficoltà riscontrate negli ultimi tempi nella gestione del servizio a causa delle ripetute assemblee convocate in date corrispondenti alla raccolta indifferenziata, in giorni successivi a festività. Il vice Sindaco, nel ritenere giusto il diritto legittimo degli operatori di porre all’attenzione dell’impresa appaltatrice e del Comune, quale stazione appaltante, le rispettive motivazioni, ha auspicato che in futuro vengano trovati strumenti che limitino i disservizi rispetto all’utenza. Sia il Segretario Provinciale FIADEL (Federazione Igiene Ambientale) che i rappresentanti dei lavoratori nel richiamare, per sommi capi, le procedure riguardanti la conciliazione delle controversie sindacali, hanno fatto presente che, stante il silenzio del datore di lavoro, le R.S.U. sarebbero state titolate ad indire uno sciopero e comunque la richiesta del tentativo di conciliazione presso il Comune, fermo restando i diritti dei lavoratori, dimostra la loro volontà di limitare il più possibile i disagi all’utenza. Gli operatori inoltre hanno ravvisato la necessità di approfondire le problematiche riguardanti la sicurezza dei lavoratori e il puntuale rispetto delle condizioni dei locali destinati a servizi, nonché le modalità con cui viene effettuata la raccolta porta a porta con gli automezzi in dotazione. Sul tappeto infine il mancato pagamento della retribuzione dei mesi di marzo ed aprile e degli arretrati contrattuali. Il vice Sindaco ha dato assicurazione che da parte degli Amministratori la problematica risulta attenzionata e che, prossimamente, nei limiti delle disponibilità finanziarie, si procederà alla liquidazione all’impresa di ulteriore acconto di €.50.000,00, in aggiunta degli 85.000,00 già erogati nelle settimane precedenti, finalizzato al pagamento degli arretrati ai lavoratori. Una assicurazione confermata anche dal Sindaco Corrado Calvo che, al termine dell’incontro, ha ribadito come l’Amministrazione stia operando attivamente al fine di garantire il puntuale rispetto del capitolato d’appalto da parte della ditta che in gestione il servizio, confermato altresì un ulteriore acconto entro la prossima settimana. Il segretario FIADEL nel prendere atto della piena disponibilità dell’ Ente circa il pagamento delle retribuzioni, ha preannunciato comunque l’indizione di un giorno di sciopero per il giorno 21 c.m. qualora l’impresa non provveda al pagamento tempestivo delle mensilità arretrate e l’applicazione delle restanti spettanze contrattuali.

- Pubblicità a pagamento -