Stipendi in ritardo, Di Rosolini e Azzaro: “Si convochi subito il consiglio comunale aperto”

474
- Pubblicità a pagamento -

“C’è necessità di fare chiarezza e avviare una seria discussione per capire quali sono le iniziative che ha sviluppato l’amministrazione per lenire le sofferenze dei dipendenti comunali”.

Pubblicità a Pagamento

A parlare è il consigliere comunale Tino Di Rosolini che definisce “seria e concreta” l’iniziativa dei dipendenti comunali di Rosolini di richiedere un consiglio comunale aperto per parlare dei gravi ritardi con i quali vengono erogati gli stipendi.

“Invito il presidente del consiglio comunale Piergiorgio Gerratana -dice Di Rosolini-, a convocare i capigruppo e individuare una data per il consiglio comunale aperto. Le soluzioni per lenire questa grave crisi di liquidità ci sono -conclude Di Rosolini- e il consiglio comunale aperto è sicuramente il luogo adatto per poterle esporre”.

Anche la consigliera del Movimento 5 Stelle si dice in sintonia con la richiesta di convocare un consiglio comunale aperto. “Condivido tale richiesta perchè finalmente si potrà in consiglio comunale verificare quali iniziative ha inteso mettere in campo l’amministrazione comunale, una verifica non più rinviabile dopo le tante promesse inevase e tanto disagio dei dipendenti che non può che essere condiviso”.

- Pubblicità a pagamento -