Studenti sportivi e solidali in Piazza Garibaldi per una straordinaria gara di solidarietà

689
- Pubblicità -

L’Istituto Comprensivo Statale ‘F. D’Amico’ ha organizzato, questa mattina, in Piazza Garibaldi, una gara di solidarietà, aderente al progetto Erasmus “Sport and Health”, consistente in una corsa di velocità svolta da studenti di vari Istituti. La D’Amico ha infatti coinvolto in questo straordinario, sano e solidale progetto anche altre scuole; presenti infatti il 2° Istituto Comprensivo “S. Alessandra”, l’Istituto Comprensivo “E. De Cillis” e, come spettatore, l’Istituto Superiore Archimede che assieme al Comune di Rosolini ha contribuito alla manifestazione mettendo a disposizione gli autobus per accompagnare in sicurezza tutti gli studenti.Sono stati i docenti di Educazione Fisica dei vari Istituti ad organizzare e gestire tecnicamente la gara tra i ragazzi, contando i tempi e dichiarando i vincitori (elencati alla fine).

- Pubblicità -

Lo scopo del progetto è ben più profondo della sola educazione sportiva: “È un progetto che ha alla base lo sport e i suoi benefici per la salute– afferma il Dirigente Dott.ssa Maria Chiara Ingallina – ma è soprattutto un grande momento di solidarietà per i più poveri. Raccogliamo, infatti, beni alimentari donati da ciascun ragazzo per destinarli alla Caritas. Esaltiamo così certi valori fondamentali come lo sport, la salute, il rispetto delle regole e anche il rispetto per gli altri che è proprio della sana competizione sportiva e di gesti solidali come questo.”“Il progetto Erasmus Sport and Health nella nostra scuola – spiega invece il vicepreside Maria Belluardo- è iniziato nel 2015 e nasce con la collaborazione di alcune scuole della Polonia, della Spagna (più precisamente le Gran Canarie) e della Romania che oggi, come noi, hanno organizzato la stessa manifestazione sportiva a scopo solidale”.

Cambiano le destinazioni, infatti, ma la solidarietà è d’ordine. Mentre le Gran Canarie “raccolgono” latte, difficilmente reperibile per le famiglie più povere, la Polonia si dedica alla raccolta di frutta e all’inclusione dei diversamente abili. Così, tramite lo sport, ogni paese tenta di sollevare i disagi sociali che più gli appartengono.

A Rosolini – continua la Prof. Belluardo- fortunatamente non manca latte né frutta perché la nostra terra è ricca di risorse. Ci sono però innumerevoli famiglie povere e alla loro povertà si aggiunge anche una cattiva educazione alimentare. Per questo motivo doneremo prodotti sani e alternativi alla solita alimentazione”.

L’Istituto D’Amico punta, in ogni suo progetto, sulla salute, sullo sport, sulla corretta alimentazione e sulla valorizzazione delle risorse della nostra terra. A breve infatti nascerà un nuovo progetto scolastico di sviluppo imprenditoriale per i ragazzi a partire proprio dalle risorse offerte dal nostro territorio e in particolare dalle cave limitrofe che offrono prodotti naturali che non riusciamo a valorizzare abbastanza.

Complimenti agli studenti che hanno gareggiato con un grande spirito sportivo e che, divertendosi, hanno compiuto un grande gesto solidale. Complimenti, poi, ai campioni assoluti della gara:

CAT. RAGAZZI   (PRIMA MEDIA)

1)Micieli Salvatore     – S. Alessandra

2)Mouhalleb Mouhad   -E.De Cillis

3)Piazzese Giulio         -E.De Cillis

CAT. RAGAZZE  (PRIMA MEDIA)

1)Falco Gloria            -S. Alessandra

2)Di Rosolini Asia       -E.De Cillis

3)Pirruccio Nina         -E.De Cillis

CAT. CADETTE   (SECONDA E TERZA MEDIA)

1)Macauda Desirèe       -S. Alessandra

2)Ignaccolo Chiara        -F.D’Amico

3)Sarhir    Nadia           -F.D’amico

CAT. CADETTI    (SECONDA E TERZA MEDIA)

1)Ragusa Lorenzo          -F.D’Amico

2)Macauda Corrado        -S. Alessandra

3)Trovato Salvatore        -F.D’Amico

 

- Pubblicità -