Trovato con un fucile e 200 cartucce, rosolinese arrestato dai Carabinieri

1851
- Pubblicità a pagamento -

Nel corso del serata di ieri 18 Dicembre 2018, a Rosolini, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Noto hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di detenzione illegale di munizioni ed arma comune da sparo, R.B., classe 1965.

Pubblicità a Pagamento

I Carabinieri, nell’ambito della quotidiana attività info – investigativa sul territorio, avevano acquisito elementi tali da far ritenere che l’uomo potesse detenere illecitamente armi e munizioni. Pertanto, si è proceduto a perquisizione domiciliare presso l’abitazione dell’interessato. I Carabinieri all’interno dell’abitazione a seguito della prevista perquisizione hanno rinvenuto un fucile marca beretta modello a300 cal. 12, nonché di n.200 cartucce circa, cal.12.. L’uomo non ha dato spiegazioni in ordine alla loro provenienza. I successivi accertamenti confermavano che l’uomo non era in possesso di porto d’armi e, pertanto, non era autorizzato alla detenzione di quanto rinvenuto nel corso della perquisizione.

Condotto in caserma, R.B. è stato dichiarato in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

 

fonte comunicato stampa Carabinieri

- Pubblicità a pagamento -