“Una bravissima persona”, ci lascia Luciano Monti, muratore rosolinese colpito dal covid

“Una bravissima persona”, ci lascia Luciano Monti, muratore rosolinese colpito dal covid

“Una bravissima persona, un gran lavoratore”.

Così è stato descritto Luciano Monti, muratore rosolinese deceduto ieri all’Ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa.

Patologie pregresse e problemi ai polmoni: il covid per lui è stato letale.

Da 20 giorni lottava tra la vita e la morte, intubato, nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Ragusa.

E da 20 giorni amici e parenti non smettevano di pregare per lui. Ma purtroppo le preghiere sono state vane.

Luciano Monti, muratore molto conosciuto in città, aveva 61 anni.

L’uomo non godeva di ottima salute e soffriva già di qualche problema ai polmoni.  La positività al covid ha purtroppo peggiorato la sua condizione e richiesto il ricovero in terapia intensiva.

Mercoledì mattina il suo funerale. Nella Chiesa del Cuore Immacolato di Maria amici e parenti daranno l’ultimo saluto a Luciano Monti, “una persona squisita” – come lo descrive chi lo ha conosciuto.

Francalanza, Cartia, Monti, solo nell’ultimo mese sale a tre il bilancio delle vittime per covid nel nostro Comune. Ognuno con la sua storia, ognuno con un dramma diverso e un nemico in comune, il covid, che trascina nella disperazione intere famiglie di nostri cari compaesani.

Alla famiglia Monti le più sentite e vere condoglianze da parte della nostra redazione.

 

 

CATEGORIE
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus (0 )