Venerdì 17 marzo 1ª sfilata dei carretti siciliani a Rosolini

3971
- Pubblicità -

Una sfilata con i caratteristici carretti siciliani per valorizzare sempre di più la festa di San Giuseppe. A promuoverla è il consigliere Giovanni Spadola.

- Pubblicità -

La 1ª sfilata dei carretti siciliani è stata organizzata per venerdì 17 marzo (due giorni prima della festa domenicale di San Giuseppe), con inizio alle 15,30, dal centro commerciale “L’Eremo” e si snoderà per le vie della città Sant’Alessandra, Rimembranza, Ariosto, Alighieri, viale della Libertà, Solferino, Ariosto, Galileo, Sipione, Corso Savoia e arrivo a Piazza Garibaldi. Prevista la partecipazione della banda musicale al seguito della sfilata.

In piazza Garibaldi, così come voluto dall’assessore Michele Floriddia, saranno posizionati alcuni stand con prodotti tipici locali ma soprattutto si parlerà della storia del carretti siciliani con la moderazione di Pippo Lorefice e Pippo Moncada. Saranno intervistati i maestri carrettieri che con la loro dedizione e passione, hanno realizzato dei veri e proprio capolavori. Sono previste anche premi in denaro con 500 euro al primo classificato, 300 euro al secondo e 200 euro al terzo.

“L’obiettivo -dice Giovanni Spadola-, è quello di valorizzazione la festa di San Giuseppe arricchendola con questa sfilata che si svolgerà il venerdì. In un primo momento si voleva organizzare l’evento il sabato ma non è stato possibile anche per la concomitanza della festa a Scicli. A Rosolini, infatti, parteciperanno numerosi carretti provenienti da più parti della Sicilia, tutti colorati, dipinti e scolpiti a mano, alcuni dei quali rappresentano un vero e proprio patrimonio artistico da tutelare. Purtroppo qualcuno vorrebbe eliminare la festa di San Giuseppe. Noi pensiamo, invece, che sono con la valorizzazione delle feste sentite e amate dai rosolinesi si possono attrarre flussi di turisti in città. La sfilata dei carretti vuole essere proprio questo: accrescere le potenzialità di una festa e nello stesso tempo tramandare alle giovani generazioni gli usi e costumi di un tempo”.

- Pubblicità -