Verifica sui conti del Comune, in arrivo a Rosolini un Ispettore del Ministero delle Finanze

Verifica sui conti del Comune, in arrivo a Rosolini un Ispettore del Ministero delle Finanze

[adrotate banner=”10″]

La data di protocollo è del 7 febbraio, giorno in cui è piombata sul Comune di Rosolini la lettera del Ministero dell’Economia e delle Finanze che comunica che avvierà una complessa ispezione amministrativo contabile dall’anno 2017 all’anno 2021. 

Il Ragioniere dello Stato ha comunicato di aver disposto l’esecuzione, da parte di un dirigente dell’Ispettorato generale dei servizi ispettivi di finanza pubblica, di una verifica contabile nei confronti del Comune di Rosolini.

[adrotate banner=”20″]

La lettera indirizzata al Comune di Rosolini è stata inoltrata per conoscenza, come da prassi per questo tipo di controlli, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento della funzione pubblica Ispettorato, al Ministero dell’Interno Dipartimento per gli affari interni e territoriali Direzione centrale della Finanza locale, Al Presidente della Regione Sicilia e all’Ufficio Territoriale del Governo di Siracusa.

[adrotate banner=”25″]

Perchè un controllo al Comune di Rosolini?

[adrotate banner=”31″]

La Ragioneria Generale dello Stato svolge abitualmente i controlli presso tutte le pubbliche amministrazioni tramite l’Ispettorato Generale di Finanza. Le amministrazioni sottoposte a controllo vengono individuate annualmente sullo base di alcuni criteri: o per via degli elementi informativi risultanti dalle banche dati costituite presso la Ragioneria dello Stato, o a seguito di segnalazioni circostanziate da altri Uffici della Ragioneria generale dello Stato o di altri soggetti pubblici, o per via di una grande quantità di risorse finanziarie gestite, tali da avere un rilevante impatto sulla finanza pubblica.

[adrotate banner=”32″]

A seguito del dichiarato dissesto economico finanziario, il Comune di Rosolini è chiaramente stato individuato come ente da sottoporre a serrata ispezione e controllo della documentazione amministrativa, contabile, regolamentare e di organizzazione generale. Al setaccio passerà la documentazione degli ultimi 5 anni, dal 2017 al 2021.

L’ispettore di finanza redigerà, alla fine del controllo, una dettagliata relazione. Se si dovessero riscontrare irregolarità configuranti situazioni palesi di danno erariale, l’ente sarà poi invitato alle necessarie controdeduzioni prima di un risarcimento.

[adrotate banner=”33″]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )